giovedì 9 settembre 2010

Coppa Italia: Pavidea - Pall. Isuzu Cerea VR 1-3

Esordio casalingo amaro per la Pavidea che si deve arrendere alla Pallavolo Isuzu Cerea nella prima gara di Coppa Italia 2010/2011. Contro una formazione fisicamente dotata Ronchetti e compagne hanno pagato forse la naturale mancanza di automatismi di una formazione profondamente rinnovata e che ha bisogno di tempo e di allenamento per consentire alle proprie atlete di imparare a conoscersi.
Mazzola deve subito fare i conti con l’infortunio di Amasanti che nelle fasi di riscaldamento denuncia un problema muscolare e si deve fermare, lasciando il posto alla giovanissima Ghisolfi (positivo il suo primo contatto con la serie B).
La Pavidea parte subito forte, forse sorprendendo un po le avversarie, si porta avanti e conduce la frazione di gioco fino al 12-9. La fase di cambio palla valdardese però inizia a calare, le veronesi ne approfittano e passano a condurre 16-12 al secondo time-out tecnico. Le rossoblu provano a reagire ma non riescono a colmare la distanza che le separa dalle avversarie e cedono il parziale con il punteggio di 19-25.
Anche nel secondo set la Pavidea parte bene, mette la testa avanti di un paio di punti e riesce a mantenere il vantaggio fino al 16-14. Numerose imprecisioni in entrambe i campi fanno viaggiare le due formazioni a braccetto, finchè le valdardesi si impongono 28-26.
Pareggiato il conto dei set la Pavidea inizia a sentire la stanchezza e non riesce a riproporre la buona partenza delle prime due frazioni di gioco. Le ospiti guidano il punteggio e sul 12-21 Mazzola inserisce le giovanissime Vespari e Cabrini (positivo anche il loro esordio). Verona è ormai troppo lontano, vince il set 25-13 e si porta sul 2-1.
Nella quarta frazione di gioco le valdardesi sembrano aver smarrito anche la concentrazione e con le gambe pesanti a causa della preparazione si trovano sotto 4-11. Mazzola cambia Ronchetti con Cabrini, la Pavidea prova a rialzarsi e riduce il gap portandosi 16-12 alla seconda interruzione tecnica. Rientra Ronchetti nelle file rossoblu, si va 19-24, ma la Pavidea non si arrende e con grande generosità prova fino all’ultimo a riaprire la gara per arrivare al tie-break. La formazione di casa si porta 23-24 ma non riesce a contrastare l’ultimo attacco ospite che consegna la vittoria al Cerea.


Pavidea – Pall. Isuzu Cerea 1-3 (19-25/28-26/13-25/23-25)

Ronchetti, Ghisolfi, Cavallaro, Brigati, Albertini, Guccione, Poggi (L), Cabrini, Vespari, Amasanti.