venerdì 5 novembre 2010

Pavidea - S.Orsola Alba CN

Sarà ancora di scena al PalaMagni di Fiorenzuola la Pavidea che sabato (inizio ore 20,30) affronterà il Sant’Orsola Alba.

Per la formazione valdardese ci sarà la possibilità di sfruttare il fattore campo per consolidare la propria classifica, ricca di tre vittorie su tre gare in questo avvio di stagione. Soprattutto tra le mura amiche la Pavidea ha saputo rimanere in partita anche in situazioni di svantaggio nel conto dei set, portando a casa due tie-break in rimonta, ed evidenziando grandi risorse caratteriali. Questi risultati hanno anche mostrato i grandi margini di miglioramento tecnico e tattico delle giovani atlete rossoblu, che il tecnico Mazzola sta pian piano facendo emergere.

Alba al contrario della Pavidea non attraversa invece un buon momento: dopo la vittoria casalinga per 3-2 contro Monticelli Brusati, ha infilato due sconfitte per 3-0 con Desio (sconfitto per 3-2 dalla Pavidea alla prima giornata) e con Volta Mantovana. La classifica della compagine piemontese però non rispecchia il vero valore di questa formazione composta da atlete che già lo scorso anno hanno incontrato la Pavidea nel campionato di serie B2, con le maglie di Chieri e Pinerolo, e da giocatrici provenienti dalla serie B1 di Ornavasso e Asti.

Per le rossoblu è stata una settimana ancora complicata da infortuni, con Ghisolfi sempre ferma per l’infiammazione nervosa al gomito dovuta ad un problema cervicale e i cui tempi di recupero sembrano allungarsi data la particolarità dell’infortunio, e con Albertini che stringe i denti e scende in campo nonostante il tendine d’Achille sia ancora infiammato.

E proprio la condizione di Albertini è quella che preoccupa di più lo staff tecnico valdardese, dato il numero ridotto di centrali in rosa. La società rossoblu, che ha continuato a lavorare negli ultimi mesi per completare la formazione, sta intensificando le trattative, chiaramente non semplici a questo punto della stagione, per fornire a Mazzola un centrale che possa dare respiro ad Albertini ma che consenta anche di ricreare in allenamento il ritmo della partita con situazioni di gioco complete, tipiche della gara.

La formazione che scenderà inizialmente in campo dovrebbe vedere Ronchetti al palleggio con Amasanti opposta, Cavallaro e Brigati in banda, Albertini e Guccione al centro con Poggi libero. A disposizione Cabrini, Magno e Vespari, con Ghisolfi aggregata al gruppo ma di fatto non utilizzabile.