domenica 3 aprile 2011

Pavidea - Sanda Volley MB 2-3

Davanti al pubblico delle grandi occasioni la Pavidea cede 3-2 di fronte alla prima della classe che festeggia la matematica promozione in serie B1.

Le valdardesi rimangono comunque seconde in classifica con un punto di vantaggio su Lodi, ma incrementano il divario su Crema (+1), quarto e attualmente fuori dalla zona play off.

Nel pieno del rispetto delle attese, la gara tra le prime della classe si apre con le due formazioni che viaggiano a braccetto. Difende meglio la Pavidea, mentre Monza si affida particolarmente al fico al centro. Qundo le valdardesi aumentano il ritmo del servizio però le ospiti sono costrette ad un gioco più scontato sulle bande che non rispondono a dovere, commettendo uni elevato numero di errori punto. La Pavidea ne approfitta per allungare 20-15, e grazie alle ottime difese di Poggi e alle fast e ai muri di Guglielmetti allungano 23-15. Il servizio di Brigati porta 2 aces che regalano il primo set alle padrone di casa.

L'avvio di seconda frazione è ancora tutto di marca rossoblu con la Pavidea più ordinata tatticamente e più concreta, che capitalizza gli errori ospiti per portasti a condurre 10-6. Monza inizia a giocare con meno errori, migliora la qualità del servizio migliorando di conseguenza anche l'apporto del muro. La Pavidea fatica in attacco consentendo alle avversarie di agguantare il pareggio a quota 12 e di trovare il vantaggio (14-18) che costringe il tecnico delle valdardesi a spendere il proprio secondo time out discrezionale. Sul 15-20 Monza, Mazzola da respiro ad Amasanti e Cavallaro inserendo rispettivamente Ghisolfi e Magno. La Pavidea accorcia 19-21 grazie all'attacco di Magno e all'ace di Guglielmetti, ma le ospiti non si fanno sorprendere e sfruttano gli errori delle rossoblu per chiudere 21-25 e pareggiare il conto dei set.

La Pavidea conferma Magno per Cavallaro in avvio di terza frazione, con le due formazioni che viaggiano sempre a braccetto nelle fasi iniziali del parziale. Monza riceve meglio, mentre la Pavidea fatica nella correlazione muro-difesa. Due errori consecutivi delle valdardesi concedono il +2 alle ospiti, che con due attacchi punto si portano a condurre 12-16 al secondo time out tecnico. Sul 14-20 Mazzola inserisce Ghisolfi per Magno, Cavallaro per Amasanti, Cabrini per Ronchetti e Vespari per Poggi. La Pavidea non riesce però a rientrare nel set e si arrende quasi senza opporre resistenza 14-25.

Le valdardesi, che scendono in campo con il sestetto base, cercano di ritrovarsi in avvio di quarta frazione e pur con alcune sbavature di ordine tattico, giocano alla pari con le avversarie (9-9). L'incisivo turno di servizio di Ronchetti consente alla Pavidea di portarsi avanti 13-9. Grazie agli attacchi di Brigati e Guccione le rossoblu mantengono il cambio palla arrivando a condurre 16-13 al secondo tempo di sospensione tecnica. Le ospiti commettono più errori e consentono alle padrone di casa della Pavidea di allungare 20-15. Monza prova ad accorciare portandosi a ridosso delle rossoblu (21-17 e 22-20) ma la Pavidea non si lascia intimorire e ancora sul turno di servizio di Ronchetti chiude 25-20 per il 2-2 che vale il tie break decisivo.

Anche in apertura di quinto set le due formazioni giocano punto a punto fino al cambio campo, quando due errori della difesa della Pavidea regalano l'8-10 a Monza. Le padrone di casa non ci stanno e con Guccione in primo tempo e Cavallaro con un bell'attacco sulle mani del muro avversario trovano il pareggi (10-10). Ancora Guccione a muro e Cavallaro in attacco spingono in vantaggio la Pavidea (12-10), costringendo il tecnico delle brianzole a chiamare time out. Monza pareggia e si porta a condurre per la prima volta nel set (12-13). Nonostante il nuovo pareggio delle rossoblu Monza trova un match point che prontamente trasforma per il 13-15 finale che vale il 2-3 con cui la capolista sale matematicamente in serie B1.


Pavidea - Sanda Volley MB 2-3 (25-15/21-25/14-25/25-20/13-15)

Ronchetti 2, Amasanti 14, Cavallaro 8, Brigati 12, Guccione 13, Guglielmetti 14, Poggi L, Magno 2, Ghisolfi 1, Cabrini, Vespari, Albertini.