venerdì 21 settembre 2012

Pavidea Selta Fiorenzuola-Bakery Gossolengo 2-3 (20-25, 22-25, 25-16, 25-19, 12-15).
Pavidea Selta Fiorenzuola: Sotera 14, Vignola, Barbarini 15, Nicolini 4, Amasanti 16, Testa, Ziliani, Francesconi 25, Fagioli 5, Ghisolfi, Guccione 1, Magno. All: Cremonesi.
Bakery Gossolengo: Albertini 11, Alletti 1, Arnoldi 13, Brigati, Freni 11, Malvicini, Modena 17,  Molinari,  Nartelli, Poggi 1, Prazzoli 14, Ronchetti 2. All: Corraro.
Arbitri: Prandini e Cerasti di Piacenza.
"Palamagni" vestito a festa per ospitare il debutto casalingo della Pavidea Selta nella seconda giornata della fase eliminatoria della Coppa Italia. Di fronte  alle biancorosse di Cremonesi, il Bakery Gossolengo, infarcito di ex biancorosse ed al debutto assoluto nella manifestazione dopo il turno di riposo alla prima giornata. Dopo due ore e dieci minuti di scambi intensi e dall'elevatissimo tasso tecnico, il Bakery Gossolengo ha conquistato una vittoria sudata, grazie ad un maggiote cinismo nei momenti decisivi. La Pavidea Selta ha sfiorato un clamoroso "miracolo" cedendo di misura nel quinto decisivo set, dopo avere rimontato con caparbietà, coraggio e determinazione da 0-2 a 2-2, ma alla fine il fiato e la stanchezza non hanno permesso di arrivare ad una vittoria che il sestetto fiorenzuolano avrebbe meritato.
Squadre compatte, forti in ogni reparto e degne di cullare sogni di gloria nel campionato regionale di B/2 al via il prossimo 13 ottobre. Primo set con le squadre che si studiano a vicenda cercando di capire i rispettivi punti deboli, il punteggio resta in bilico, sotto rete uil muro del Bakery prova a respingere gli attacchi portati da Francesconi e Sotera; la difesa della Pavidea tiene botta , fino a quando il Bakery piazza un mini allungo con Albertini e Prazzoli andando sul 14-11. Il tecnico valdardese Cremonesi corre ai ripari, la Pavidea trova un paio di schiacciate vincenti e si rimette in carreeggiata, ma la bakery ha una marcia in più e, complice anche alcune ingenuità delle biancorosse, chiude la frazione sul 25-20. Gara sempre intensa con scambi interessanti sotto rete e spettacolari recuperi difensivi anche nel secondo set, quando la Pavidea per un paio di minuti va in tilt e lascia la strada aperta al team piacentino che al secondo tempo tecnico va sul 16-12. La Pavidea si ritrova e con un paio di servizi vincenti e schiacciate potentissime, mette in difficoltà il Bakery che subisce un significativo 6-2 e sente il fiato delle avversarie sul collo. Sul 22-20, il tecnico Corraro chiede un break, il Bakery tiene le distanze su alcuni errori in ricezione delle valdardesi e va sul 2-0 chiudendo il set 25-22. La sorte della Pavidea Selta sembra segnata, ma il Bakery non ha fatto i conti con il cuore e il coraggio di Fagioli e compagne: la Pavidea chiude tutti gli spazi a muro, il Bakery perde colpi in energie e le ragazze di Cremonesi mettono a segno nove punti consecutivi, lasciando le avversarie a leccarsi le ferite e vincendo la terza frazione in 25 minuti (25-16). Il set vinto ridà coraggio alle fiorenzuolane, Sotera, Barbarini e Francesconi vanno a meritarsi gloria ed applausi, mentre in campo opposto sono le "ex" Ronchetti ed Albertini a tenere vivo il Bakery che registra anche l'attacco e rimane nella scia delle scatenate biancorosse, prima di cedere alla maggiore freschezza fisica. La Pavidea va sul 21-14, il Bakery tenta una reazione, ma ormai il team di Cremonesi è padrone del campo e piazza l'allungo decisivo con un paio di acuti di Amasanti e Barbarini pareggiando i conti (25-19). Il quinto e decisivo set diventa ancora più avvincente ed appassionante tra spettacolari scambi sotto rete e sensazionali recuperi difensivi, le squadre restano incollate con un "gap" massimo di tre lunghezze, poi la Pavidea ha un paio di incertezze e il Bakery non si lascia sfuggire l'occasione per chiudere i conti. Sabato prossimo l'ultima giornata di andata concede un turno di riposo alla Pavidea che potrà recuperare importanti energie in vista del confronto casalingo di giovedì 27 settembre contro il Lodi. Una gara da vincere per continuare a sperare e giocarsi tutte le chances di qualificazione nell'attesissimo retour match col Bakery previsto al "Palanguissola" di Piacenza il 4 ottobre.