lunedì 8 ottobre 2012

2 MEMORIAL SAMANTHA PINI

La Pavidea Selta Fiorenzuola si aggiudica la seconda edizione del "Memorial Samantha Pini" superando in finale con un secco 3-0 il sestetto bresciano della  Volley La Sportiva. Nella finale che assegnava il terzo posto è stata la compagine bergamasca del Don Colleoni a superare 2-1 la Bakery Gossolengo. Un tormeo che ha messo in evidenza formazioni già arrivate ad un buon livello di forma e, questo, ad una settimana dall'inizio del campionato, è certamente un aspetto confortante. La Pavidea Selta nella semifinale mattutina ha faticato un po' ad avere ragione del Don Colleoni di Bergamo superato alla fine di tre combattuti set per 21-25, 25-12, 25-21 a testimonianza di una gara avvincente e tirata fino all'ultimo punto con la grinta delle biancorosse di Cremonesi che alla fine ha compiuto il sorpasso. La gara ha visto subito la Pavidea Selta portarsi sul 8-5 approfittando della difesa un po' debole delle bergamascheche però, forti di un muro alto, recuperano il gap, ma un lungolinea di Lorena Amasanti porta le fiorenzuolane sul 16-15. Ma il Don Colleoni si fa sempre più insidioso e con un paio di servizi vincenti effettua il sorpasso portandosi sul 17-21. Il tecnico Cremonesi cambia le carte in tavola e manda in campo Giulia Sotera che piazza due "bombe" che riportano in scia la Pavidea. Ma il Don Colleoni, ormai, ha preso le misure e si aggiudica il set 25-22. Nella seconda frazione Sotera comincia alla grande, ma le bergamasche sono sempre molto reattive, ma la Pavidea Selta comincia a tirare fuori la sua proverbiale grinta e con il trio Amasanti-Guccione-Francesconi le fiorenzuolane vanno sul 16-11 e poi di slancio con Sotera e Francesconi pareggiano i conti 25-12. Terzo e decisivo set con la Pavidea che approfitta del vistoso calo delle lombarde e si porta sul 16-11 mettendo in evidenza un ottimo tasso tecnico. Fagioli, Magno e Vignola spingono in orbita le padrone di casa, poi Sotera e Magno fanno il resto e  chiudono sul 25-21. L'atto conclusivo con la Volley La Sportiva di Brescia vede il minuto di raccoglimento in memoria di Samantha Pini, poi è finale vera, ad alto livello cone le bresciane subito in grado di mettere in difficoltà le ragazze di Cremonesi che vanno sotto 5-7, prima di riuscire a recuperare e effettuare il sorpasso 8-7. La Pavidea allunga sul 12-8, ma le bresciane cercano di restare in scia, scontrandosi con il buon collettivo di Fagioli e compagne che propongono ottimi scambi sotto rete e lungolinea firmati Giulia Sotera che, assieme a Barbarini, è inarrestabile, mentre Testa si erge a difensore arcigna. Il punteggio lievita e le biancorosse diventano assolute padrone del campo con le bresciane che non riescono a reagire adeguatamente ed allora la Pavidea Selta finisce in scioltezza 25-13. Copione simile nel terzo set: bresciane in difficoltà contro la maggiore esperienza e qualità delle fiorenzuolane che con Guccione si portano sul 16-12; poi Barbarini e Fagioli difendono con ordine e piazzano l'allungo che Sotera fa diventare decisivo.



Le premiazioni, effettuate dal sindaco di Fiorenzuola Giovanni Compiani assieme al titolare della Pavidea Roberto Bargazzi, alla madre di Samantha Pini Monica Concari attuale dirigente della Pallavolo Alsenese, vedono assegnare il trofeo per la migliore giocatrice a Alessia Testa della Pavidea, mentre il trofeo quale migliore Under 20 viene consegnato alla palleggiatrice del Monticelli Brusati.La passerella finale è per le formazioni giovanili a cominciare dalle Under 16 allenate da Emanuela Polinelli e Simone Mazza, passando dall Under 14 guidata da Massimo Carmeli, e finire con la Under 12 allenata da Antonella Menta.
I risultati. Finale 1°-2° posto: Pavidea Selta-Volley La Sportiva Brescia 3-0 (25-17, 25-13, 25-15). Finale 3°-4° posto: Bakery Gossolengo-Don Colleoni Bergamo 1-2 (17-25, 25-21, 14-25). Semifinali: Pavidea Selta-Don Colleoni Bergamo 2-1 (21-25, 25-12, 25-21), Bakery Gossolengo-Volley La Sportiva Brescia 1-2.