domenica 11 novembre 2012

PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA-VALPALA N&W BERGAMO 3-0

PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA-VALPALA N&W BERGAMO 3-0 (25-18, 25-18, 25-18).
Pavidea Selta Fiorenzuola: Sotera 8, Vignola 1, Barbarini 8, Nicolini, Amasanti 17, Risoli, Ziliani, Testa, Francesconi 8, Fagioli 5, Magno (L), Guccione 8.
I° All: Cremonesi, II° All. Mazza.
Valpala N&W Bergamo: Vavassori (L), Ghilardi 4, Pedretti 2, Ferrari 10, Morstabilini 12, Casati 2, Giupponi 3, Bernasconi 9. All. Rovaris.
Arbitri: Circolo di Bologna e Sgrò di Ferrara.
Terno secco sulla ruota di Fiorenzuola. La Pavidea Selta ha impiegato un'ora e tredici minuti per sbrigare la pratica Valpala e conquistare tre punti che, dopo la sconfitta subita al tie break della capolista Farmabios Gropello Cairoli nello scontro al vertice col Bakery Gossolengo, la lanciano al vertice deella classifica proprio assieme alle "cugine" ed alle pavesi. La matricola Valpala N&W era scesa al "Palamagni" con l'entusiasmo e la determinazione di riscattare la battuta d'arresto subita sette giorni fa contro il Volley 2001 Garlasco ed ha provato a mettere in apprensione le valdardesi facendo leva su una buona tecnica e sulle performances di Giupponi, Bernasconi, Ferrari e Morstabilini, ma la esperienza, la maturità e la compattezza del team di Cremonesi ha finito per lasciare pochi momenti di gloria alle avversarie che, comunque, sono uscite dal "Palamagni" a testa alta.
La forza della Pavidea Selta risiede soprattutto nel collettivo che sta diventando una roccia e riesce anche a supplire ad assenze importanti senza pagare dazio. Ed allora ecco che, dovendo rimpiazzere Alessia Testa rimasta al palo per un problema al tendine, il tecnico Giuseppe Cremonesi manda in campo nel ruolo di "libero" Ada Magno che ha fornito una buona prova recuperando palloni difficili e dando coraggio e sicurezza alle compagne in grado di gestire la gara con tranquillità e sicurezza.
Inizio di gara subito in discesa per le biancorosse che si dimostrano in serata di grazia e riescono a sorprendere le bergamasche con attacchi precisi e ricezioni efficaci che portano punti ed applausi. Valpala N&W vacilla sotto i colpi di Sotera, Amasanti, Francesconi e Guccione, il punteggio lievita e si fissa sul 5-0. Rovaris chiama un time e le bergamasche si ritrovano in difesa cominciando a respingere gli assalti avversari con Morstabilini e Giupponi, ma la Pavidea Selta è compatta e non si spezza nonostante la buona volontà e tenacia del Valpala che non ha nemmeno fortuna in alcuni attacchi per la opposizione in ricezione di Magno e Francesconi, mentre il vantaggio biancorosso si dilata fino ad arrivare a "+7". Padrone di casa sempre molto reattive e concentrate, capaci di gestire il vantaggio con sicurezza, lasciando spazio anche ad alcuni sprazzi di alta tecnica pallavolistica. Sotera è fa sempre male quando può sprigionare tutta la sua potenza, imitata da Lorena Amasanti sempre molto efficace; il Valpala si esprime a sprazzi senza dare continuità alla propria azione ed allora la Pavidea Selta raccoglie il frutto della sua supremazia chiudendo il set in 25' (25-18).
Seconda partita che vede Lorena Amasanti sugli scudi in attacco, ma lo spartito cambia perchè le bergamasche sembrano avere superato il momento di "enpasse" e la gara si fa più equilibrata. Un attacco di Emilia Ferrari porta al sorpasso bergamasco, la Pavidea Selta ha un attimo di smarrimento e va sotto 5-7, prima di trovare con Veronica Vignola un paio di battute controllate con difficoltà dalla difesa rossoblu che consente alle fiorenzuolane di riprendersi il vantaggio (14-11). La panchina del Valpala dà consigli recepiti al meglio sul campo, Bernasconi e Morstabilini ci mettono del loro e pareggiano il conto (15-15). La gara diventa interssante, il pubblico si diverte, la Pavidea Selta gioca in sicurezza e chiude il set 25-18 in 24'.
Il terzo set porta gloria alle padrone di casa che in attacco vivono momenti importanti con Amasanti e Sotera sempre in prima linea a dettare i tempi di una fuga da 6-1. Il Valpala ci mette tanta volontà, ma riesce a combinare poco e va sotto 11-3. Il netto vantaggio porta un po' di rilassatezza in casa Pavidea Selta che tira il fiato, Cremonesi dà spazio anche a qualche giovane e il Valpala prova a rientrare in partita sfruttando qualche errore in ricezione e recuperando un po' del "gap" accumulato (18-11). Ma è il canto del cigno, perchè la Pavidea Selta deecide che è ora di tirare le somme, capitan Fagioli difende da par suo, Francesconi porta sul 22-18, Noemi Barbarini porta attacchi importanti, e Giulia Sotera chiude i conti con uno dei suoi imprendibili missili. 25-18 e tutti a casa.
Risultati della quinta giornata: Florens Vigevano-Properzi Games Lodi 1-3, Bakery Gossolengo-Farmabios Gropello Cairoli 3-2, Pro Patria Milano-Vemac Vignola 3-0, Anderlini Unicomstark Sassuolo-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia 3-0, Grissinbon Tecnocopie-Primedil Cost Seveso 3-2, Volley 2001 Garlasco-Texcart Città di Carpi 3-0, Pavidea Selta Fiorenzuola-Valpala N&W Bergamo 3-0.
Classifica: Farmabios Gropello Cairoli, Pavidea Selta Fiorenzuola, Bakery Gossolengo p.13, Volley 2001 Garlasco p.11, Pro Patria Milano, Florens Vigevano p.9, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia, Properzi Games Lodi p.8, Primedil Cost Seveso, Valpala N&W Bergamo p.6, Anderlini Unicomstark Sassuolo p.4, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Texcart Città di Carpi p.2, Vemac Vignola p.1.