giovedì 17 gennaio 2013

PAVIDEA SELTA AL GIRO DI BOA

Pavidea Selta al giro di boa. Il campionato conclude il girone di andata proponendo alle ragazze di Giuseppe Cremonesi un confronto casalingo pieno di incognite e dall'elevato coefficiente di difficoltà. Sabato 19 gennaio alle 20,30, Fagioli e compagne saranno di scena al "Palamagni" per affrontare il sestetto del Farmabios Sisa Gropello Cairoli con l'obiettivo di fornire ulteriori conferme tattiche ed agonistiche e chiudere la fase ascendente della stagione ancora agganciata al vertice con le "cugine" della Bakery Gossolengo. Le rossoblu fiorenzuolane arrivano al confronto diretto con la terza forza del campionato sulla scia della netta vittoria ottenuta sette giorni fa a Reggio Emilia contro il Grissinbon Tecnocopie, un avversario che ha saputo dare del filo da torcere ad una Pavidea Selta che, rispetto alla serata magica vissuta nel derby contro la Bakery Gossolengo, è mancata in cattiveria e ardore agonistico, quasi volesse tirare il fiato dopo gli straordinari. Giulia Palmira Sotera e Beatrice "martello" Francesconi sono finite in doppia cifra confermando di attraversare un periodo di forma smagliante, ma ricezione ed attacco si sono espressi troppo spesso a corrente alternata e le rossoblu hanno sofferto più del lecito contro un avversario che ha tenuto il campo con ordine e carattere, soccombendo soltanto per il minore tasso tecnico. La Pavidea Selta, in fin dei conti, ha meritato la vittoria per essersi espressa anche con maggiore continuità ed avere gettato in campo la sua consolidata esperienza, ma è chiaro che le energie spese contro il sestetto reggiano avrebbero potuto essere minori se si fosse usata un po' più di attenzione. Tutto è bene quel che finisce bene ed allora la vittoria contro il Grissinbon va archiviata con soddisfazione in attesa di assistere ad un'altra serata sopra le righe come quella del derby.
Il testa a testa contro la formazione pavese del Farmabios Sisa è una tappa importante per il team valdardese sopratutto in chiave play off, perchè se è vero che le lombarde sono staccate di quattro lunghezze dalle rossoblu, è altrettanto vero che il team di Giuseppe Orlandi è una solida realtà del campionato, capace di giocare una pallavolo redditizia e tenere ritmi altissimi per tantissimo tempo grazie ad una preparazione atletica di tutto rispetto che rappresenta un importante fiore all'occhiello.
La società presieduta da Paolo Liberti è stata fondata nel 1999, ma si è già tolta diverse soddisfazioni a cominciare dalla conquista dei play off nel camponato di serie C durante la stagione 2009-2010, passando per la promozione in serie B/2 ottenuta nella stagione 2010-2011, ed arrivando al terzo posto nel campionato 2011-2012 con la conseguente disputa dei play offs finiti alle semifinali. Il secco 3-0 rifilato sette giorni fa alle brianzole del Primedil Cost Seveso sta a dimostrare la forza agonistica e l'elevato tasso tecnico che si quantifica nel "centrale" Alessandra Marelli, nell'opposto Roberta Milesi, nell'altro "centrale" e capitano Sara Caroli, nella potente schiacciatrice Simona Maspero classe 1988, giocatrici sempre pronte a sacrificarsi per la causa. Un avversario dalle mille risorse e pronto a tentare lo sgambetto ad una Pavidea Selta che non può commettere errori per non correre altri, inutili rischi.
Il programma della tredicesima giornata di andata: Anderlini Unicomstark Sassuolo-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia, Pavidea Selta Fiorenzuola-Farmabios Sisa Gropello Cairoli (ore 20,30), Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Vemac Vignola, Volley 2001 Garlasco-Bakery Gossolengo, Texcart Città di Carpi-Properzi Games Lodi, Primedil Cost Seveso-Florens Vigevano, Valpala N&W-Pro Patria Milano.
FRANCO BONATTI