domenica 3 febbraio 2013

PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA-ANDERLINI UNICOMSTARK SASSUOLO 3-0

PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA-ANDERLINI UNICOMSTARK SASSUOLO 3-0 (25-14, 25-15, 30-28).
PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA: Sotera 11, Barbarini 11, Nicolini L. 1, Amasanti 21, Testa (L), Francesconi 11, Fagioli 3, Ghisolfi 1, Guccione 2. N.E. Vignola, Ziliani, Magno. All: Cremonesi. II° all: Mazza.
ANDERLINI UNICOMSTARK SASSUOLO: Ferrari 3, Galli Venturelli, Faietti 9, Pagani 1, Errichiello 6, Brina 5, Pampana, Mambelli 10, Alfonsi 7, Nicolini M. 1, Gennari. All: Maioli. II° all: Pelloni.
ARBITRI: Lombardi di Parma  e Cavanna di Piacenza.
Pavidea Selta, vittoria col brivido. Le ragazze fiorenzuolane hanno chiuso la pratica Anderlini Unicomstark Sassuolo,  sapendo mettere in campo quella determinazione e quelle doti tecniche che in serate piene di ombre, riescono a fare la differenza. L'incontro, se sulla carta si presentava facile per la differente caratura tecnica tra la damigella d'onore Pavidea Selta e la giovane compagine modenese impegnata nella lotta per non retrocedere, nascondeva in realtà perecchie incognite, prima tra tutte quella che il confronto arrivava dopo una settimana di sosta non sempre in grado di avere risvolti positivi sul rendimento delle singole. Ed il campo ha avvalorato i timori e le preoccupazioni della vigilia, perchè le rossoblu di Cremonesi sono apparse non sempre lucide e con qualche giocatrice non al meglio della condizione, e il sestetto modenese che, non avendo nulla da perdere, ha giocato con molto ordine togliendosi anche qualche piccola soddisfazione.
Cremonesi si affida alle "magnifiche sei" mandando sul parquet Sotera, Barbarini, Amasanti, Francesconi, Fagioli e Guccione, mentre in campo opposto Roberta Maioli risponde con Ferrari, Galli Venturelli, Faietti, Pagani, Brina e Mambelli che dimostrano subito di non volere vestire gli abiti delle vittime designste, mettendo subito la gara sui binari della incertezza: Martina Faietti e Benedetta Mambelli si fanno vedere sotto rete con molta frequenza e riescono a mandare in tilt la ricezione valdardese che non sempre è puntuale e precisa. La gara va avanti con continui botta e risposta, Barbarini e una scatenata Lorena Amasanti tengono vivo il punteggio, Ferrari manda out un muro e Giulia Sotera fa un break (8-6). La panchina modenese chiama un time out, ma in campo la Pavidea Selta sembra avere trovato il ritmo giusto e si stacca approfittando di qualche errore in ricezione di Mambelli e Brina. La partita si fa interessante e l'Anderlini Unicomstark gioca con ordine e sotto rete si dimostra potente con le solite Faietti e Brina, mentre in difesa tocca al libero Alice Gennari il compito di arginare gli attacchi rossoblu. Le valdardesi provano a riordinare le idee ed è Lorena Amasanti a farsi trovare pronta ad un muro che frutta un 18-14. Sembra che la gara si metta in discesa per le padrone di casa che riescono a fare valere la loro maggiore tecnica, ma l'Anderlini Unicomstark non vuole cedere le armi troppo presto e rimane pericolosamente in scia cercando di sfruttare al meglio ogni incertezza avversaria. Il tecnico Maioli cambia spesso le carte in tavola per provare il colpo ad effetto, ma la Pavidea Selta ha una Amasanti in più e piazza un paio di battute imprendibili che portano a dieci set ball. Le modenesi non mollano la presa nonostante lo svantaggio, ma Martina Brina manda oltre la riga rossa un muro e la Pavidea Selta chiude il conto (25-14).
L'inizio del secondo set è ancora favorevole alla agguerrita formazione ospite che mette a segno un paio di attacchi veloci e sorprende le padrone di casa che vanno sotto 1-3. Gara sempre avvincente e con momenti spettacolari che strappano applausi a scena aperta, Lorena Amasanti è in serata da regina e mette a terra il pallone del sorpasso, subito imitata da Beatrice Francesconi che fa 9-6 alla sua maniera. Chiara Ferrari prova un muro su Barbarini, ma non ha fortuna e la Pavidea Selta prende un vantaggio di sicurezza su un "ace" di Barbarini e un attacco vincente di "Beatrice "martello" Francesconi (13-9). Adesso è l'Anderlini a pagare dazio con qualche errore di troppo sotto rete, mentre Noemi Barbarini chiude a suo favore due attacchi per un rassicurante 22-12. Cremonesi concede qualche attimo di respiro a Lorena Amasanti e manda in campo Luisa Nicolini che fa subito una "ace" da set ball che Giulia Sotera trasforma in un 25-15.
La sorte della Anderlini Unicomstark sembra segnata e ci si attende una terza partita senza grossi sussulti, ma come in un flim di Alfred Hitchcock, la gara prende binari imprevedibili per le fiorenzuolane che cominciano ad andare in debito di ossigeno favorendo il team di Roberta Maioli che prende fiducia e coraggio restando incollato alle rossoblu. Amasanti si impegna sia in attacco che in difesa, Beatrice Francesconi è sempre un punto di riferimento importante, ma nell'altra parte del campo Mambelli e Alfonsi sanno fare male e l'Anderlini Unicomstark tiene il passo con sicurezza ed autorità. Il pubblico di fede rossoblu capisce il momento di difficoltà di Fagioli e compagne e si fa sentire, Lorena Amasanti fa 18-15, Benedetta Manbelli stoppa tutto e chiude un attacco per il 18-17. Marta Ghisolfi staffetta con AlessiaTesta ed ha il suo momento di gloria firmando il 19-17, ma la Pavidea Selta non riesce a prendere in mano la gara e soffre le continue accelerate delle modenesi che rispondono colpo su colpo. Un botta e risposta che trova anche la Anderlini in vantaggio su errori in ricezione di Testa e Francesconi, ma Barbara Fagioli tira fuori dal suo cilindro una battuta sulla quale Martina Brina balbetta, un attacco di Lorena Amasanti vale il 28-27 e un muro fuori misura di Chiara Ferrari chiude il conto. 30-28, 3-0. dedicato ai deboli di cuore.
 Risultati della prima giornata del girone di ritorno: Pavidea Selta Fiorenzuola-Anderlini Unicomstark Sassuolo 3-0, Vemac Vignola-Farmabios Sisa Gropello Cairoli 3-0, Volley 2001 Garlasco-Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia 3-0, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Florens Vigevano 3-0, Primedil Cost Seveso-Properzi Games Lodi 3-1, Valpala N&W-Bakery Gossolengo 1-3, Texcart Città di Carpi-Pro Patria Milano 2-3.
Classifica: Bakery Gossolengo, Pavidea Selta Fiorenzuola p.37, Farmabios Sisa Gropello Cairoli, Volley 2001 Garlasco p.27, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Primedil Cost Seveso p.22, Properzi Games Lodi p.21, Florens Re Marcello Vigevano p.20, Pro Patria Milano p.19, Valpala N&W p.18, Vemac Vignola p.13, Anderlini Unicomstark Sassuolo p.12, Texcart Città di Carpi p.10, Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia p.9.
FRANCO BONATTI