domenica 5 maggio 2013

FARMABIOS SISA GROPELLO CAIROLI-PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA 1-3

FARMABIOS SISA GROPELLO CAIROLI-PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA 1-3 (25-22, 17-25, 23-25, 23-25).

PAVIDEA SELTA FIORENZUOLA: Barbarini 20, Francesconi 18, Amasanti 11, Magno 9, Guccione 8, Fagioli 2, Ghisolfi 1, Sotera, Vignola, Nicolini, Testa (L). N.e. Risoli. All: Amoros. II° all. Mazza.

La Pavidea Selta non fa sconti e supera anche lo scoglio rappresentato dalla Farmabios che, con questa battuta d'arresto, perde il treno play offs a favore del Properzi Games Lodi. Le rossoblu di Omar Amoros hanno meritato la vittoria per avere saputo mettere in campo una maggiore determinazione nei momenti decisivi, giocando una pallavolo dinamica e efficace che ha messo in difficoltà il sestetto pavese costretto a il passo senza troppe attenuanti. Eppure le pavesi erano state capaci di cominciare meglio l'incontro sfruttando le condizioni climatiche di un palasport caldissimo sia per il tifo che per la elevata temperatura e mettendo sotto una Pavidea Selta lenta nel trovare il ritmo giusto. Padrone di casa più toniche sotto rete ed in grado di mettere tra loro e le fiorenzuolane un “gap” di cinque lunghezze (6-1).

Il tecnico rossoblu chiede un opportuno time out, ma al ritorno sul parquet Ada Magno getta alle ortiche una battuta e per la Pavidea il cammino è sempre più in salita, perchè Fagioli e compagne non riescono a difendere come vorrebbero, nè a gestire i palloni al meglio. Uno scenario che diventa un velluto per le padrone dei casa che doppiano  le valdardesi e tengono il ritmo alto gestendo il cospicuo vantaggio con sicurezza. Amoros si rifugia in un altro time out che questa volta riesce a dare qualche risultato concreto, perchè Francesconi ed Amasanti ci mettono del loro e riducono lo svantaggio fino ad un confortante “-3” (18-15.).

La Pavidea Selta prende più coraggio e, nonostante sia penalizzata dalla imprecisione nelle battute, sfrutta il suo maggiore tasso tecnico, per riprendere la scia avversaria e raggiungere il pareggio con la solita onnipresente Ada Magno (22-22). Finale molto intenso, la Farmabios Sisa vuole chiudere in fretta per non gettare al vento troppe preziose energie, le rossoblu fiorenzuolane non vogliono lasciarsi prendere troppo la mano e tengono botta fino a quando due potentissime “aces” di Roberta Milesi chiudono il set (25-23).

Negli spogliatoi il tecnico rossoblu chiama a raccolta il gruppo, suona la carica ed al ritorno sul parquet si assiste alla reazione veemente della Pavidea Selta che spinge sull'acceleratore e piazza un delizioso pallonetto con Barbara Fagioli che fa (4-8). Noemi Barbarini esce allo scoperto e mette giù due missili ed una “ace” che mettono in crisi la ricezione delle pavesi che si ritrovano in apnea sotto un servizio vincente di Valentina Guccione (8-14) e devono rifugiarsi in un time. Ada Magno manda fuori un muro, ma la Farmabios non ha energie sufficienti per assestare il colpo decisivo e continua a soffrire la maggiore regolarità e determinazione della Pavidea Selta che vola a (+6” (10-16).

C'è spazio per Luisa Nicolini che va a rilevare in seconda linea Lorena Amasanti, Ada Magno assesta un'altra “ace” da 11-18 e costringe la panchina lombarda a chiedere l'ennesimo minuto di sospensione. Ma la Pavidea Selta ha preso le giuste misure alle avversarie e comincia a esprimere una pallavolo irresistibile: Barbara Fagioli duetta in modo spettacolare con Valentina Guccione che mette a terra una palla da applausi (16-23), Guccione si ripete e fa 16-24, Alessia Testa dimostra di avere assorbito l'infortunio di sette giorni fa e recupera un pallone da brividi, le padrone di casa provano a rientrare in gioco, ma ci pensa ancora una volta Ada Magno a pareggiare il conto (17-25).
Terzo atto con le fiorenzuolane subito pronte ad alzare i ritmi sfruttando le qualità di Noemi Barbarini, la Farmabios, però, non ha intenzione di mollare e soffia sempre sul collo restando in scia (7-8).

Gara intensa e ricca di momenti emozionanti che catturano il pubblico, Beatrice Francesconi mette a terra un pallone che bolle (9-10), Amoros avvicenda Magno con Nicolini,  Alessandra Marelli fallisce una battuta, la gara resta in grande equilibrio, Omar Amoros chiede un time out, ma le pavesi hanno più lucidità e riescono a pareggiare con un attacco velocissimo (20-20), Francesconi va a tirare fiato in panchina cedendo il palcoscenico a Veronica Vignola, Noemi Barbarini chiude a proprio favore uno scembio lunghissimo (20-22), Beatrice Francesconi si riappropria della scena e piazza il 21-22, ma la Farmabios cerca almeno un punto che le darebbe il passaggio ai play off e prova piazzare la botta decisiva per aggiudicarsi il set, ma non ha fatto i conti cone le rossoblu che non hanno nessuna intenzione di lasciare spazi restando toniche e presenti per piazzare il sorpasso su un muro di Noemi Barbarini (23-24) e chiudere il set con Lorena Amasanti (23-25).

Le energie fisiche e mentali della Farmabios Sisa si affievoliscono ed il quarto set comincia in gloria per le fiorenzuolane che sanno fare molto male sotto rete e portarsi sul 0-5. Le padrone di casa reagiscono con orgoglio e recuperano terreno con una serie di attacchi che sorprendono la ricezione delle rossoblu; Amoros prova a dare ordine chiamando un time e la Pavidea Selta torna in sella riuscendo a colmare il “gap” e pareggiare (9-9). Il pubblico spinge a gran voce la Farmabios Sisa che risponde sul campo con intensità a mille, Beatrice Francesconi e Noemi Barbarini salgono in cattedra, diventano decisive meritandosi il ruolo di “top scorer”, Luisa Nicolini entra in campo rilevando in battuta Beatrice Francesconi sul 12-14, Amoros manda in campo anche Giulia Sotera al posto di Ada Magno, le rossoblu inisistono con la loro pallavolo efficace e tengono a distanza le pavesi (13-16). Le padrone di casa sentono sfuggire set e play offs, ma fanno fatica a riprendere la cadenza migliore, perchè la Pavidea Selta ha una Guccione in più che piazza un megafast da 17-20, Noemi Barbarini mura un attacco delle pavesi per il set ball (22-24), Amoros va di time out e La Farmabios Sisa fa harakiri fallendo un attacco che consegna la vittoria alla Pavidea Selta (23-25). Farmabios Sisa bocciata, Amoros fa il pieno e la Pavidea Selta vola in semifinale.

Risultati dell'ultima giornata: Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia-Anderlini Unicomstark Sassuolo 0-3, Farmabios Sisa Gropello Cairoli-Pavidea Selta Fiorenzuola 1-3,  Vemac Vignola-.Gramsci Pool Volley Reggio Emilia 1-3, Bakery Gossolengo-Volley 2001 Garlasco 3-0, Properzi Games Lodi-Texcart Città di Carpi 3-0, Florens Re Marcello Vigevano-Primedil Cost Seveso 3-0, Pro Patria Milano-Valpala N&W 3-0.

Classifica: Bakery Gossolengo p.70, Pavidea Selta Fiorenzuola p.63, Properzi Games Lodi , Farmabios Sisa Gropello Cairoli p.48, Florens Vigevano, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia p.42, Volley 2001 Garlasco p.41, Primedil Cost Seveso p.37, Pro Patria p.36, Anderlini Unicomstark Sassuolo p.34,  Vemac Vignola p.25, Valpala N&W p.23, Texcart Città di Carpi p.19. Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia p.18.

Il Bakery Gossolengo promosso in B/1, Pavidea Selta Fiorenzuola e Properzi Games Lodi accedono ai play offs. Vemac Vignola, Valpala N&W, Texcart Città di Carpi e Grissinbon Tecnocopie Reggio Emilia retrocedono in serie C.