venerdì 24 maggio 2013

PAVIDEA SELTA...CREDERCI FINO IN FONDO!!!

Pavidea Selta, crederci fino in fondo. Si sono spente soltanto da poche ore le eco della sconfitta subita dalle rossoblu fiorenzuolane contro l'Ata Trento, che è già tempo di repliche. Sabato 25 maggio alle 20,00 Fagioli e compagne renderanno visita al team di Marco Mongera per dare vita ad un retour match che non tradirà le attese. La battuta d'arresto del "Palamagni" è arrivata un po' inattesa, ma è stata la logica conseguenza di una serata nella quale la Pavidea Selta non ha saputo esprimersi con la solita continuità, pagando forse in modo eccessivo il clima di attesa che si respirava alla vigilia che ha portato inevitabilmente a commettere errori risultati decisivi. L'Ata Trento, comunque, ha finito per meritare il successo proprio per avere saputo tenere un rendimento più continuo e non essersi fatto sopraffare dall'emozione quando si è trovato a dovere gestire il vantaggio. Fagioli e compagne masticano amaro e,a mente fredda,cresce il rammarico per non avere sfruttato meglio alcuni palloni importanti che avrebbero potuto fare girare la ruota al contrario. Una sconfitta, indubbiamente, che brucia, ma nella delusione per un risultato storto, bisogna sapere cogliere gli aspetti positivi emersi dalla gara. Innanzitutto il pieno recupero fisico di Alessia Testa e Giulia Sotera, poi la grinta messa in campo nel terzo set che ha fatto capire quanto le bianconere trentine siano vulnerabili se costrette a difendersi, infine la compattezza dell'organico che quando riesce a giocare in scioltezza diventa fortissimo. Ed è partendo da queste certezze che le valdardesi  affrontano la trasferta al "Palabocchi" dove il clima sarà surriscaldato, ma dove le ragazze di Walter Omar Amoros hanno concrete possibilità di allungarsi la vita e giocarsi il passaggio alla finalissima nello spareggio casalingo programmato per mercoledì 29 maggio. A Trento ci vorrà la gara perfetta, una serata come quella vissuta nel derby contro il Bakery Gossolengo, ma per questa Pavidea Selta niente è impossibile: Fagioli e compagne hanno dimostrato in diverse occasioni di meritare il salto di categoria e vogliono giocarsi la stagione fino in fondo. La sconfitta in gara uno è già un ricordo. Adesso si volta pagina.
FRANCO BONATTI