sabato 24 agosto 2013

ALICE TORNA A CASA

Alice torna a casa. La nuova Pavidea Steeltrade ha cominciato la preparazione in vista del campionato di B/1 al via il prossimo 19 ottobre, sposando un "progetto giovani" che, pur essendo una scommessa, costituisce un importante investimento per l'immediato futuro. E di questo progetto fa parte la palleggiatrice Alice Scapuzzi, classe 1993, talento fiorenzuolano cresciuto nella società e mandato a "farsi le ossa" alla Riso Scotti in B/2 e successivamente in B/1 a Vicenza e San Lazzaro di Savena.
"Sono contenta di essere tornata giocare a Fiorenzuola-ha affermato la nuova palleggiatrice rossoblù-ho fatto una buona esperienza nella serie B e questo mi ha permesso di crescere e migliorarmi. Adesso ho questa grande opportunità che mi voglio giocare fino in fondo. La B/1 è un campionato molto diverso dalla B/2, le squadre hanno organici di esperienza e talento. Sarà una stagione dura, ma credo potremo toglierci molte soddisfazioni".
Figlia d'arte, cresciuta in una famiglia di sportivi, Alice negli schemi tattici prenderà il posto di Barbara Fagioli che le lascia una eredità pesante.
"Sostituirla non sarà impresa facile-ha precisato-Barbara è arrivata a giocare in serie A e ha messo a disposizione la sua grande esperienza. Tra me e lei ci sono vent'anni di differenza, ma questo non mi spaventa: ho voglia di mettermi in gioco e imparare. E' una sfida che voglio vincere".
La B/1 è un campionato nuovo per la realtà fiorenzuolana. Trasferte più lunghe, squadre più esperte.
"La parte più difficile-ha affermato-credo sarà l'inizio, perché dovremo abituarci, prendere il ritmo giusto ed amalgamarci al meglio, ma la squadra c'è, è solida e ha qualità per fare bene. Sono fiduciosa nel futuro".
Guardando le avversarie e facendo tesoro della tua esperienza nella categoria, quale ritieni possano essere le avversarie più difficili?
"Su tutte metto la Bakery Gossolengo, sia per le tantissime "ex" che ha in organico, sia perché è un derby che sfugge ad ogni pronostico, poi credo che la squadra più temibile sia Le Ali Padova Volley Project che si è rinforzata parecchio con l'innesto di Dall'Ora con un passato in serie A ed ha un organico molto amalgamato. Ma in generale tutte le avversarie saranno da prendere con le molle".
E saranno proprio le padovane le prime a scendere sul parquet del "Palamagni" fiorenzuolano alla seconda giornata e quindi fornire subito la controprova. Ci sarà da sudare, imparare, migliorarsi. Bisognerà rimettersi in gioco. Ma tutto questo Alice lo sa.
FRANCO BONATTI