mercoledì 9 ottobre 2013

Pavidea Steeltrade-Volley Montale Rangone, la sfida infinita.

Pavidea Steeltrade-Volley Montale Rangone, la sfida infinita. Ultimo atto del quadrangolare precampionato organizzato dal Volley Emilbronzo 2000 Montale Rangone e nuovo scontro diretto tra le rossoblù fiorenzuolane e la compagine modenese allenata da Marcello Mescoli. Sabato 12 ottobre sul parquet della "Anna Frank" vanno in scena le finali della riuscita manifestazione che ha visto affrontarsi quattro compagini tra le sicure protagoniste nei prossimi campionati di B/1 e B/2. Succoso antipasto alle 16,00 con la finale per il terzo e quarto posto tra il Gramsci Pool Volley Reggio Emilia e il Volley San Damaso di Modena; alle 18,30 piatto forte con la finalissima tra le padrone dei casa del Volley Montale Rangone e la Pavidea Steeltrade Fiorenzuola. Si ripete la sfida che dieci giorni fa ha infiammato il "Palamagni" fiorenzuolano e questo ennesimo faccia a faccia assume una valenza ancora più significativa, dal momento che arriva soltanto sette giorni prima del campionato. Insomma: il rodaggio è finito e si comincia a fare sul serio. La Pavidea Steeltrade ha confermato durante tutto l'arco della preparazione estiva di possedere una precisa fisionomia e avere notevoli margini di miglioramento confermati nella gara di dieci giorni fa proprio al cospetto dell'Emilbronzo 2000 Montale Rangone. Un riscontro importantissimo  in prospettiva campionato e un punto di riferimento per il tecnico Omar Amoros che potrà trarre ulteriori indicazioni future. Il sestetto è solido, ha una intelaiatura ben definita composta da ragazze con voglia di imparare e crescere, proprio come si auspicava ad inizio stagione il tecnico italo argentino. La finalissima di sabato, dunque, si annuncia interessante ed avvincente, sia perché c'è in palio il trofeo, sia perché fiorenzuolane e modenesi sanno esprimere una pallavolo dinamica ed efficace. La Pavidea Steeltrade vuole chiudere imbattuta il precampionato, il Volley Montale Rangone ha sete di rivincita dopo il passo falso subito in terra fiorenzuolana e proverà il colpo ad effetto confidando su fattore campo e tifo del pubblico. Sarà certamente uno spettacolo da godere fino in fondo.
FRANCO BONATTI