domenica 10 novembre 2013

PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA-DELTA INFORMATICA TRENTO 0-3

PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA-DELTA INFORMATICA TRENTO 0-3 (10-25, 15-25, 21-25)
PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA: Vignola 1, Barbarini 6, Nicolini, Errichiello 10, Ambrosini 6, Pisani 6, Fanelli 2, Ghisolfi 1, Arzani (L2), Ferretti 3, Cester (L). All: Amoros. II° all. Michelotti.
DELTA INFORMATICA TRENTO: Polato (L), Pucnik 7, Marchioron 15, Donighelli, Bisoffi, Paoloni 3, Candi 12,  De Michelis, Martini 5, Bonafini, Pirv 1, Todesco 6. All: Koja. II° all. Avi.
ARBITRI: Tiziana Lo Verde di Brescia e Claudio Conti di Bergamo.
FIORENZUOLA D'ARDA (PC)-Si ferma ancora la Pavidea Steeltrade superata al "Palamagni" da una Delta Informatica compatta, ordinata e cinica che ha saputo tenere in mano la gara con autorità affidandosi alle qualità dell'opposto Giada Marchioron ed alla potenza del centrale Sonia Candi, costante spina nel fianco delle fiorenzuolane che, dal canto loro, hanno giocato con impegno, tentando di tenere nel mirino le trentine, ma spesso hanno finito per fare confusione e commettere ingenuità pagate a caro prezzo. Ancora una serata a cinque stelle per Caterina Errichiello, unica finita in doppia cifra, ma vanno segnalate anche Barbarini, Ambrosini e Pisani in grado di reggere l'urto sia a muro che in attacco.
Già fuori causa Alice Scapuzzi, alla lista delle indisponibili si aggiunge Alessia Testa ed allora il tecnico Omar Amoros è costretto ad inventarsi Valentina Cester "libero" sacrificando un po' di potenza in attacco. Padrone di casa nella consueta maglia rossa ad inserti blu che si schierano con Ambrosini, Ferretti, Errichiello, Vignola in regia, Ghisolfi al centro e Valentina Cester a "libero"; Delta Informatica che risponde con Marchioron, Pucnik, Alice Martini, Todesco, De Michelis e Sonia Candi. La Pavidea Steeltrade subisce subito la velocità e la determinazione delle trentine che vanno sullo 0-3 con un attacco di Alice Martini, prima che Veronica Vignola si faccia cogliere incerta su un palleggio. Caterina Errichiello firma il primo punto rossoblù, ma la compagine di Orlando Koja non fa sconti, dimostra di avere un altro passo e mette a segno un tris secco grazie a De Michelis e Sonia Candi  andando subito in fuga (1-6). Arriva il time out di Amoros, ma lo spartito non cambia e la Delta Informatica manda in cattedra Giada Marchioron, classe 1987, che piazza tre botte terrificanti per il 2-9. Errichiello prova a scuotere le compagne costringendo all'errore a muro Giorgia Todesco, Vignola accorcia ancora e Barbarini mette giù il 5-10. Il pubblico cerca di fare la sua parte, ma i valori in campo sono definiti e le padrone di casa soffrono le accelerazioni di Marchioron e i palleggi di Ilaria De Michelis che aprono la strada alle finalizzazioni di Martini e Candi. Il capitano Lisa Ambrosini è una roccia e mette in campo tutta la sua esperienza, vincendo un attacco su Alice Martini (6-11), ma arrivano puntuali le repliche di Giorgia Todesco e Katerina Pucnik per il 6-13. Veronica Vignola litiga con il pallone, Lisa Ambrosini si fa murare da Martini e De Michelis e la Delta Informatica va al doppiaggio (6-15). Time out fiorenzuolano per fare riordinare le idee, ma una "bomba" di Marchioron fa tornare ancora il buio (6-16). La gara assomiglia ad un monologo, perché le trentine giocano con sicurezza e mettono a segno attacchi imprendibili ai quali cerca di rispondere una generossima Lisa Ambrosini che fa andare in confusione Sonia Candi (7-17). Cambio in casa fiorenzuolana: Chira Ferretti va in panca e sulla scena sale Alessandra Pisani che lascia subito la sua impronta superando a muro Alice Martini (8-18) e fermando assieme a Marta Ghisolfi un attacco di Sonia Candi (9-18). La Pavidea Steeltrade si avvicina ed allora Koja chiama un cambio piazzando al centro Donighelli che va a rilevare la schiacciatrice Alice Martini; Katerina Pucnik va a punto, la nuova entrata Donighelli manda in rete un servizio, ma arriva la risposta di Marchioron a fare tornare ancora i conti (10-22). Le fiorenzuolane hanno ormai la testa al secondo set e lasciano completamente strada alle trentine che mandano in archivio il primo round con una "ace" di Sonia Candi (10-25).
Si ricomincia e si attende la reazione della Pavidea Steeltrade che però non c'è ed allora la Delta Informatica ne approfitta con Arianna Pirv che vince il testa a testa sotto rete con Marta Ghisolfi e con un pallonetto di Giada Marchioron (1-5). Caterina Errichiello mette giù il 2-5, ma le gialloblu di Orlando Koja sono già lontane e diventano irraggiungibili quando la solita Marchioron e subito dopo Sonia Candi valgono il 2-7. Chiara Ferretti fa 3-7, Alice Martini manda lungo, ma una battuta sbagliata ancora di Ferretti stoppa il tentativo di rimonta rossoblù (4-8). Time out e Barbarini esce sconfitta su un attacco di Martini, Errichiello rimedia, Ghisolfi replica e la Pavidea Steeltrade va a "-4" (6-10). Il pubblico ritrova la voce e si fa sentire, Caterina Errichiello raccoglie e firma il 7-11, ma la gara è sempre in salita e le quattro lunghezze da recuperare diventano un ostacolo insormontabile. La panchina trentina cambia qualcosa facendo entrare sul parquet Pucnik al posto di Pirv; Ferretti forza troppo, Errichiello ci mette la classica pezza, Ghisolfi getta al vento il servizio e le padrone di casa scivolano a cinque punti (9-14). Candi e Pucnik fanno arrabbiare Caterina Errichiello, Marchioron fa "ace" e Candi timbra il 9-17. La Delta Informatica gioca a memoria e va via in scioltezza, la Pavidea Steeltrade mette in campo grande impegno e generosità, ma non trova troppa gloria e quando prima Marchioron fa 15-21 e poi Errichiello si trova la strada sbarrata dalle mani di Teresa Paoloni per il 15-22, non ha più la forza di reagire ed allora per le gialloblù è semplice mandare a set ball Paoloni e poi chiudere i conti su un "lungo" di Errichiello (15-25).
Terzo set che la Pavidea Steeltrade sembra cominciare con altro spirito, perché Errichiello e Barbarini tengono nel mirino le avversarie che non sanno prendere il largo e soffrono di amnesia. E così, tra un attacco azzeccato di Errichiello ed un errore sotto rete di Giorgia Todesco, le fiorenzuolane si ritrovano ad una lunghezza (7-8). Che sia la volta buona? Macchè. La Delta Informatica ricarica le batterie e riprende a correre: Martini vince il muro con Ambrosini e fa break (7-10), Ambrosini manda lungo e regala il punto alle avversarie (7-11). Errichiello mette a terra, il muro di Fanelli e Pisani vince su Alice Martini (9-11) e Todesco riporta la Delta Informatica a distanza di sicurezza (9-12). La gara è più equilibrata, la Pavidea Steeltrade ha maggiore carica agonistica e tiene il passo. Pisani è da 10-12, Marchioron sbaglia, ma poi si fa perdonare con una doppietta (11-16). Koja va in time out, Errichiello manda in rete l'attacco, ma Pisani rimedia (12-17). Fuori Ferretti, dentro Luisa Nicolini, Giada Marchioron la punta subito e fa il botto (12-18), Candi manda Trento a "+7" ed una ricezione imperfetta di Veronica Vignola fa 12-20. Amoros prova a dare la scossa, capitan Ambrosini recepisce, ma subito arriva la replica trentina con Sonia Candi (13-21). Ambrosini trova spazio sotto rete per il 15-22, Pisani la imita e la Pavidea Steeltrade torna in corsa (16-22). Ilaria Fanelli rimanda al mittente un attacco di Alice Martini e poi, assieme a Alessandra Pisani, fa 18-22. E' il momento più avvincente della gara: le rossoblù di Amoros raccolgono le ultime energie, la Delta Informatica tira il fiato e il punteggio torna in bilico. Marchioron forza troppo, Errichiello piazza il 20-22, il pubblico si scalda e manda in confusione Giada Marchioron (21-22). La Pavidea Steeltrade è ad un passo dal pareggio, ma non trova il colpo di pedale e allora la Delta Informatica ritrova il passo, Paoloni va a punto, Marchioron fa set ball e una "ace" di Teresa Paoloni manda tutte sotto la doccia (21-25). Trento ride, Fiorenzuola piange. Alla prossima. Sperando sia migliore.
I risultati della quarta giornata: Studio 55 Ata Trento-Bakery Gossolengo 0-3, Liu Jo Modena-Domovip Acqua Pradis Porcia 0-3, Volley Millenium Brescia-Emilbronzo 2000 Montale Rangone 3-2, Pavidea Steeltrade Fiorenzuola-Delta Informatica Trento 0-3, Atomat Udine-Isuzu Enermia 434 Cerea 3-1.
Classifica: Bakery Gossolengo p.12, Delta Informatica Trento p.11, Atomat Udine p.9, Le Ali Padova Project p.8, Emilbronzo 2000 Montale Rangone p.7, Coveme San Lazzaro di Savena, Domovip Porcia, Volley Millenium Brescia, Studio 55 Ata Trento p.6, Cittàfiera Martignacco, Brunopremi Bassano del Grappa p.3, Isuzu Enermia 434 Cerea p.1, Pavidea Steeltrade, Liu Jo Modena p.0
FRANCO BONATTI