lunedì 6 gennaio 2014

PAVIDEA STEELTRADE...SI RIPARTE

Pavidea Steeltrade, si riparte. Archiviato il derby, la proficua amichevole contro il Properzi Games Lodi e la lunga sosta natalizia, torna la serie B/1 con il terz'ultimo turno di andata che propone un interessante programma a cominciare dal confronto che vedrà protagoniste sabato 11 gennaio alle 20,30 sul parquet del "Palamagni" Pavidea Steeltrade e Libertas Cittàfiera Martignacco. Le fiorenzuolane hanno salutato il 2013 con la battuta d'arresto arrivata nella stracittadina contro la "corazzata" Bakery, le friulane sono andate incontro ad un terno secco contro le "cugine" della Atomat Udine e quindi il testa a testa dovrà servire come occasione di riscatto per ritrovare morale, condizione e motivazioni. La sconfitta della Pavidea Steeltrade al cospetto della Bakery Piacenza era da mettere in preventivo, ma lo svolgimento della gara forse sarebbe stato diverso se Ambrosini e compagne avessero commesso qualche ingenuità in meno sotto rete e giocato con maggiore continuità. Perché, se da un lato il secondo set è stato intenso per reattività e agonismo, la prima e terza partita hanno visto le fiorenzuolane troppo lente e incapaci di trovare il filo del gioco contro una squadra che, al di là del suo enorme potenziale, sembrava non avere ancora assorbito lo choc del cambio di allenatore. Probabilmente con un po' di attenzione in più, la sconfitta sarebbe stata meno amara e dura da digerire. Ma il passato non conta più, bisogna voltare un'altra volta pagina e cercare di ritrovare lo spirito giusto. La Cittàfiera Martignacco costituisce un avversario solido che incarna alla perfezione lo spirito friulano che è quello di non mollare mai. Fondata nel 1977 partendo dalla atletica leggera, la società presieduta da Bernardino Ceccarelli ha trovato nella pallavolo un fiore all'occhiello che si basa sulla valorizzazione del settore giovanile, da sempre patrimonio ed investimento in proiezione. La compagine, attualmente allenata Jacopo Cuttini e Andrea Cumini, nel corso degli anni è partita dalla Seconda Divisione ottenendo la promozione in serie D e successivamente è arrivata in C/1, tappa di passaggio per la B/2 dove è rimasta tre anni, riuscendo nel 2012-2013 ad approdare in B/1. Un risultato d grande prestigio che, abbinato alla conquista della Coppa Italia di categoria ottenuta nella finale di Corato il 30 marzo 2013, fa della società biancoblu una leader. La sconfitta arrivata contro l'Atomat Udine non ha cambiato molto la classifica che vede le friulane occupare il nono posto con dodici punti, tre sopra la zona bollente. Lo staff tecnico lavora su un organico diretto dall'esperto libero Catia Cocco, classe 1971, e trascinato dalla diciannovenne schiacciatrice Lara Caravello e dall'opposto Melisa Rrena, una coppia molto potente in grado di rappresentare un pericolo per qualsiasi avversario. Pavidea Steeltrade-Cittàfiera Martignacco sarà arbitrata da Antonio Spinelli di Torino e Alessandro Ponzo di Cuneo
Il programma della giornata: Brunopremi Bassano del Grappa-Domovip Porcia, Delta Informatica Trento-Bakery Piacenza, Isuzu Enermia 434 Cerea-Le Ali Padova Project, Emilbronzo 2000 Montale Rangone-Studio 55 Ata Trento, Coveme Vip San Lazzaro di Savena-Volley Millenium Brescia, Pavidea Steeltrade Fiorenzuola-Cittàfiera Martignacco (sabato ore 20,30), Atomat Volley Udine-Liu Jo Modena.
La classifica: Le Ali Padova Project p.28, Delta Informatica Trento p.24, Coveme Vip San Lazzaro di Savena, Bakery Piacenza p.23, Atomat Volley Udine, Studio 55 Ata Trento p.18, Domovip Porcia p.14, Emilbronzo 2000 Montale Rangone p.13, Cittàfiera Martignacco, Volley Millenium Brescia, Isuzu Enermia 434 Cerea p.12, Brunopremi Bassano del Grappa p.9, Pavidea Steeltrade p.4, Liu Jo Modena p.0. 
FRANCO BONATTI