sabato 5 aprile 2014

COVEME VIP S.LAZZARO vs. PAVIDEA STEELTRADE

L'incontro col Liu Jo Modena era visto con interesse e curiosità. Non tanto per i valori tecnici ampiamente delineati, quanto per l'impostazione tattica data alle rossoblù dal tecnico Davide Zanichelli e per la reazione della squadra. E, al di là di una vittoria scontata, la Pavidea Steeltrade e il timoniere parmense le risposte le hanno date. Zanichelli ha fatto vedere di possedere qualità, tempismo ed anche una buona dose di esperienza, Ambrosini e compagne, dal canto loro, la reazione l'hanno data. Niente stravolgimenti tattici, ma un maggiore equilibrio in campo, cambi tempestivi ed azzeccati, secondo un copione classico. Zanichelli ha dato spazio a giocatrici tenute ai margini mandandole in campo nei momenti giusti e ricevendo in cambio punti pesanti. Alessandra Pisani e Marta Ghisolfi hanno confermato di avere grandi qualità e hanno messo il loro sigillo nei momenti più importanti; la squadra ha preso pochi rischi e ha giocato una pallavolo dinamica soprattutto sotto rete dove la palla ha viaggiato a velocità altissima. D'accordo, l'avversario non era di quelli da brivido, ma quello che conta è stato l'approccio alla partita decisamente positivo. Una vittoria che dal punto di vista numerico non serve a niente, ma che ha un valore grandissimo sotto l'aspetto emotivo. Fa morale, permette di gestire e programmare il futuro con maggiore serenità e quindi va vista come una tappa importante in una stagione che di tappe importanti ne ha avute poche. Ed ora, messa in archivio la formalità Liu Jo, ecco all'orizzonte un avversario molto più significativo che darà alla Pavidea Steeltrade risposte più sicure. Domenica 6 aprile va in scena la ventiduesima tappa del campionato e le rossoblù fiorenzuolane scenderanno alle 18,00 sul parquet del "Palakennedy" ospiti del Coveme Vip San Lazzaro di Savena. Le bolognesi per lungo tempo sono rimaste a contendere alla Bakery Piacenza un posto nei play off, poi strada facendo hanno perso un po' del loro smalto ed ora occupano la quarta posizione in classifica, ma fuori definitivamente dal giro che conta. Il team di Claudio Casadio e Francesco Guarnieri possiede un organico ricco di "pezzi da novanta" che sanno fare molto male. Giulia Saguatti, Serena Vece e Martina Povolo sono in grado di andare tranquillamente in doppia cifra e sprigionare una potenza senza limiti come hanno dimostrato nella gara di andata del 14 dicembre 2013 quando, assieme, misero a segno 55 punti. Le felsinee sono reduci dall'importante successo sul parquet dell'Atomat Udine e davanti al loro pubblico sanno trovare motivazioni maggiori e raddoppiare la potenza offensiva. Una tappa che servirà alla Pavidea Steeltrade per avere altre e più significative risposte e misurare meglio le sue potenzialità. L'incontro di andata si concluse con il successo del Coveme Vip San Lazzaro 3-1, ma le fiorenzuolane seppero per buona parte del confronto tenere la scia avversaria con sicurezza, vincendo la seconda frazione abbastanza nettamente. La gara del "Palakennedy" sarà diretta da Ruggero Lorenzin e Federica Sorgato di Vicenza.
Il programma della nona giornata di ritorno: Studio 55 Ata Trento-Domovip Acqua Pradis Porcia (andata 3-1), Coveme Vip San Lazzaro di Savena-Pavidea Steeltrade Fiorenzuola (domenica ore 18,00) (andata 3-1),  Le Ali Padova Project-Brunopremi Bassano del Grappa (andata 3-2), Cittàfiera Martignacco-Isuzu Enermia 434 Cerea (andata 3-2), Liu Jo Modena-Delta Informatica Trento (andata 0-3),  Bakery Piacenza-Emilbronzo 2000 Montale Rangone (andata 2-3), Volley Millenium Brescia-Atomat Udine (andata 0-3).
La classifica: Delta Informatica Trento p.56, Le Ali Padova Project p.54, Bakery Piacenza p.52, Coveme Vip San Lazzaro di Savena p.35, Emilbronzo 2000 Montale Rangone p.34, Studio 55 Ata Trento p.33, Isuzu Enermia 434 Cerea p.31, Atomat Volley Udine p.29, Volley Millenium Brescia p.27, Cittàfiera Martignacco p.27, Brunopremi Bassano del Grappa p.26, Domovip Porcia p.23, Pavidea Steeltrade Fiorenzuola p.14, Liu Jo Modena p.0.
FRANCO BONATTI