mercoledì 7 maggio 2014

Pavidea Steeltrade, in B/2 a testa alta

Pavidea Steeltrade, in B/2 a testa alta. La vittoria ottenuta nel congedo casalingo al cospetto dello scorbutico e dinamico Volley Millenium Brescia, ha confermato quanto le fiorenzuolane abbiano qualità, orgoglio, carattere e volontà. Ambrosini e compagne ci tenevano a fare bella figura nella gara dei saluti e sul parquet di un "Palamagni" ancora una volta privo del pubblico che conta, hanno tirato fuori tutto quello che avevano accumulato durante l'arco ella stagione, soffrendo, esaltandosi, rischiando la beffa, ma riuscendo alla fine a regalarsi una serata importante. L'arrivo del tecnico Davide Zanichelli, il suo lavoro paziente, lineare, gli allenamenti dove mai niente è lasciato al caso, hanno ridato all'ambiente un po' di quella fiducia persasi dietro sconfitte amare e serate spesso da dimenticare. Uno scenario che apre luminose e interessanti prospettive e permette a tutto lo staff dirigenziale di avere una visione chiara e precisa sull'immediato futuro. Il Volley Millenium Brescia ha confermato la sua poco malleabilità: squadra compatta, ricezione puntuale, qualità tecniche di buon livello ed individualità di spicco a cominciare da Gloria Baldi e Martha Gil Zamora che, da sole, hanno saputo fare la differenza. Il team di Giorgio Nibbio doveva fare l'en plein per mettersi al sicuro da sorprese di classifica, ma la contemporanea sconfitta del Domovip Porcia a Cerea, ha fatto tirare un sospiro di sollievo ed il punto strappato ha il dolce sapore della salvezza. La Pavidea Steeltrade ha disputato una gara ad alto livello ed il calo subito nel terzo e quarto set è frutto del solito black out diventato una caratteristica della stagione e sul quale si dovrà lavorare in futuro. Ma al di là di questo, Ambrosini e compagne si sono meritate il massimo dei voti e la vittoria vale doppio. Le rossoblù scendono in B/2 con la coscienza a posto e questo è un aspetto fondamentale dal quale ripartire. Ma per pensare al domani c'è ancora un po' di tempo, perché bisogna mettere la parola fine alla stagione. Sabato dieci maggio le fiorenzuolane saliranno al "Palabocchi" di Trento per affrontare alle 18,00 lo Studio 55 Ata allenato da Marco Mongera. Le bianconere costituiscono un complesso armonico, ricco di dinamismo e solidità, caratteristiche con le quali si sono guadagnate una classifica da prima fascia. Il quinto posto ed i 41 punti messi in classifica sono uno score interessante, come interessanti sono la centrale Martina Bogatec e la coppia di schiacciatrici formata da Anna Mezzi ed Elena Prandi, capaci di tenere un rendimento costante per tutta la stagione. Un avversario importante contro il quale la Pavidea Steeltrade dovrà cercare conferme e rendere il suo finale di stagione ancora meno amaro. La gara di andata si concluse con il successo netto ed inequivocabile delle rossoblù fiorenzuolane che diedero un calcio alla serata da streghe trascorsa a Brescia costruendo la loro vittoria più bella ed esaltante. La gara del "Palabocchi" sarà diretta da Claudio Conti di  Bergamo e Tiziana Lo Verde di Brescia.
Il programma dell'ultima giornata: Studio 55 Ata Trento-Pavidea Steeltrade Fiorenzuola (sabato ore 18,00) (andata 0-3), Emilbronzo 2000 Montale Rangone-Brunopremi Bassano del Grappa (andata 3-0), Cittàfiera Martignacco-Delta Informatica Trento (andata 0-3), Volley Millenium Brescia-Liu Jo Modena (andata 3-1), Bakery Piacenza-Isuzu Enermia 434 Cerea (andata 3-1), Le Ali Padova Project-Coveme Vip San Lazzaro di Savena (andata 3-1), Domovip Porcia-Atomat Volley Udine (andata 1-3).
FRANCO BONATTI