lunedì 21 luglio 2014

ILARIA FANELLI

"Io mi fermo qui". Il titolo di una hit degli anni settanta sembra fatto apposta. Ilaria Fanelli, messa nel cassetto l'esperienza in B/1, ha scelto di riprovarci. Il diciannovenne centrale di Santa Maria del Piano vestirà per un'altra stagione la casacca della Pavidea Steeltrade. Una scelta di vita, ma anche la certezza di avere tra le mani la grande occasione del riscatto dopo un anno poco fortunato. Dalla B/1 ha imparato molto e tutto fa esperienza, un'arma importante che Ilaria vuole sfruttare fino in fondo. Anche scendendo di un gradino.
"Ho scelto di restare a Fiorenzuola-spiega il numero undici rossoblù-soprattutto perché lo scorso anno mi sono trovata bene. Con le compagne di squadra sono riuscita a formare un gruppo solido, affiatato e mi sarebbe spiaciuto andarmene. E poi c'è il discorso logistico: abito a due passi e quest'anno ho deciso di iscrivermi alla Facoltà di Scienze Motorie e sarebbe stato problematico andare a giocare in un'altra squadra con il rischio di dovermi sobbarcare lunghi trasferimenti. Però sono contentissima di vestire ancora una maglia che ho amato subito".
-La serie B/1 ha insegnato parecchio. Cosa ti porti in B/2 di quel campionato?-
"Credo la esperienza arrivata dal fatto di avere avuto sia come compagne che avversarie ragazze con qualche anno in più. Ho cercato di raccogliere quanto più possibile da loro. Penso di avere imparato qualcosa di importante. Adesso voglio mettermi alla prova".
-La Pavidea Steeltrade ha conosciuto in questi giorni le avversarie in campionato. Ci saranno anche due formazioni di Reggio Emilia che sicuramente ti evocheranno piacevoli ricordi-.
"Ho giocato a Reggio Emilia due campionati con la casacca del Giò Volley e certamente ritroverò parecchie mie amiche. I ricordi sono sempre piacevoli, perché rappresentano momenti di vita vissuta nella quale, anche a distanza di anni, ti accorgi di avere lasciato qualcosa di importante".
-E col beach volley come te la sei cavata?-
"Sono molto soddisfatta per quanto fatto durante questa prima parte di estate. Assieme a Chiara Fornaciari ho vinto il campionato regionale Under 21 che si è disputato sulla sabbia riminese di San Giuliano e così potrò accedere alle finali nazionali di categoria in programma il 28 e 29 agosto a Catania. Comunque andrà, sarà stata una bellissima esperienza".
-Adesso un po' di vacanza non te la toglie nessuno-.
"Direi che me la sono meritata. Ho deciso di andare tre giorni ad agosto a Jesolo e poi altri tre a Milano Marittima con le mie amiche di Parma. Mi sono imposta di staccare completamente la spina. Niente beach volley. Pura vacanza e tanto divertimento".
-Palestra e Università. Impegno fisico e mentale. Ce la farai?-
"La pallavolo per me è importante, come lo studio. Cercherò di conciliare tutto. Non sarà facile, ma l'impegno per non perdere il ritmo né da una parte e né dall'altra non mancherà".
FRANCO BONATTI