domenica 23 novembre 2014

PAVIDEA STEELTRADE-VOLLEY CESENA RIV 3-0

PAVIDEA STEELTRADE-VOLLEY CESENA RIV 3-0 ( 25-22, 25-17, 25-20)
PAVIDEA STEELTRADE:  Donida 13, Crotti, Amasanti 13, Errichiello 16, Guccione 2, Ciarlini, Fanelli, Vignola, Allegretti 10, Musiari (L). All. Davide Zanichelli. II° all. Corrado Longhi.
VOLLEY CESENA RIV: Calisesi 3, Altini 8, Fabbri (L), Di Tullio 7, Gardini 5, Furi 2, Giovanardi, Budini 4, Piolanti 5, Marchi, Tommassini, Di Fazio 7. All. Andrea Simoncelli. II° all. Edoardo Nanni.
ARBITRI: Alberto Bernardelli e Elena Nichetti di Cremona.
FIORENZUOLA D'ARDA (PC)-Terno secco sulla ruota di Fiorenzuola d'Arda. La Pavidea Steeltrade torna alla vittoria dopo la serataccia di Lecco. Vittima, questa volta, è il Volley Cesena Riv che arrivava al "Palamagni" forte di un quarto posto in classifica e con il morale a mille per il successo di sette giorni fa ottenuto nel derby contro il. Forlì. Le fiorenzuolane di Davide Zanichelli hanno saputo reagire con forza alla serata negativa di Lecco, mettendo in classifica tre punti che significano quinto posto a due lunghezze dalla zona play offs. La serata non si presentava sotto i migliori auspici per Ciarlini e compagne: Errichiello alle prese con problemi muscolari, Boniotti e Crotti out per guai fisici, Lorena Amasanti non al meglio della condizione. Ma le biancoblu hanno saputo andare oltre agli ostacoli con una prova di maturità e carattere che, alla fine, ha messo tutti d'accordo.
"Palamagni" in grande spolvero per l'appuntamento, pubblico partecipe e squadre nella formazione migliore: Pavidea Steeltrade che il tecnico Zanichelli schiera con Donida, Amasanti, Errichiello, Guccione, Ciarlini e Musiari a libero; Cesena che Andrea Simoncelli manda in campo con Calisesi, Altini, Di Fazio, Piolanti, Budini e Fabbri nel ruolo di libero. Sorteggio favorevole alla Pavidea Steeltrade che comincia le ostilità con capitan Ciarlini, ma il Cesena non fa sconti e rompe il ghiaccio con Calisesi. Il pubblico comincia a farsi sentire, la gara promette molto e il punteggio fa la sua parte. Grande equlibrio, scambi spettacolari, emozioni intense. Cesena che prova la fuga con un break a firma Camilla Gardini che mura un attacco di Debora Allegretti (2-4).; fiorenzuolane che rimangono lì grazie ad un diagonale di Allegretti ed una schiacciata di Lorena Amasanti. Cesena in grande spolvero che tiene le distanze su errori di Valentina Guccione e Giada Ciarlini, poi una ace di Laura Altini su Michela Musiari fa pendere la bilancia dalla parte delle "verdi" romagnole che si staccano e costringono Zanichelli al primo stop (8-13). Il Cesena ha trovato la cadenza giusta e mette in seria difficoltà la ricezione delle biancoblu  che non riescono a restare in scia avversaria, nonostante l'impegno di Donida ed Errichiello. Romagnole di slancio con un attacco di Giulia Budini che mette nei guai Davide Zanichelli costretto a rifugiarsi in un time out (11-16). La gara sembra mettersi male per le padrone di casa, il pubblico intuisce il pericolo e si fa sentire a gran voce. Allegretti risponde alle sollecitazioni che arrivano dalla tribuna, Caterina Errichiello non è da meno e la Pavidea Steeltrade si avvicina (14-16). Lorena Amasanti va oltre i problemi fisici e mette a terra su un attacco di Giulia Budini, Elena Donida piazza una ace e va al pareggio (17-17). Gara riaperta, Cesena che comincia a subire gli attacchi avversari e va sotto su un attacco troppo lungo di Chiara Di Fazio (20-18). Zanichelli cambia Ciarlini con Ilaria Fanelli, Alice Piolanti va al pareggio e tutto torna in gioco (20-20). Momenti decisivi: sale in cattedra Lorena Amasanti che scarica potenza e mette a segno una ace che vale il break (23-21). Le romagnole tentano l'aggancio, ma Elena Donida va oltre e marca il set ball che una stratosferica Caterina Errichiello trasforma nell'uno a zero (25-22).
Tre minuti per rifiatare e si riparte. Da Piacenza, intanto, arrivano flash poco piacevoli: la Rebecchi è sotto due set a zero. Peccato. La Pavidea Steeltrade ha voglia di conferme: Donida fa due a zero, Altini fa harakiri, Budini patatrac (4-0). Prova a mescolare le carte Andrea Simoncelli: Di Tullio va a prendere il posto di Calisesi, ma lo spartito non cambia molto. Amasanti ha fortuna su una battuta, Caterina Errichiello vince a muro su Greta Di Tullio e Lorena Amasanti completa l'opera (7-0). Troppa roba ed allora le romagnole tentano la reazione con Piolanti e Di Tullio, ma Caterina Errichiello non ci sente e va di potenza (8-3). Time out opportuno per Andrea Simoncelli. Il Cesena sembra scuotersi e si avvicina, ma Debora Allegretti lo ricaccia a distanza e Caterina Errichiello lo affonda (11-5). La panchina romagnola è in fermento: dentro Martina Furi, fuori Camilla Gardini. Mossa astuta, ma non basta. Errichiello è scatenata e piazza un punto d'oro; Simoncelli cambia ancora Marchi con Di Fazio, ma i conti non tornano: a farli saltare è Debora Allegretti che porta in orbita le biancoblu (15-9). Reazione cesenate: Furi, Piolanti, Di Fazio. Bum, bum, bum e romagnole che si avvicinano (15-12). Il pubblico rumoreggia e allora arriva la risposta di Debora Allegretti: pallonetto e punto di platino (16-12). "Er core de Roma" quando colpisce fa male ed allora Simoncelli chiama il time. Servirà? Sembra di no, perché Valentina Guccione mura Chiara Di Fazio, Debora Allegretti ha un servizio vincente e Di Fazio sbaglia la diagonale (19-12). Gara segnata per il Cesena, Pavidea Steeltrade che va sul velluto: Lorena Amasanti marca, Valentina Guccione rimarca, Lorena Amasanti piazza un diagonale al bacio (23-13). Mosse dalla panchina cesenate: Teresa Tommasini prende il posto di Laura Altini. La buona volontà di Simoncelli non trova riscontri sul campo, perché Lorena Amasanti fa set ball e Elena Donida ha il guizzo vincente (25-17).
Pavidea Steeltrade, bella e possibile. Alla faccia di Gianna Nannini.
Terzo atto. Cesena parte di slancio: Di Tullio è una furia e le fiorenzuolane scivolano a cinque punti (1-6). Zanichelli non scivola e cambia in mezzo: Guccione esce, Fanelli entra. Mossa di disturbo che libera la potenza di Donida ed Errichiello per un 5-6 che riapre i giochi. Davide, ti meriti tre caffè. O tre birre!!! La Pavidea Steeltrade si ritrova, prende coraggio e innesta la marcia alta. Ma il Cesena è duro a morire. Piolanti va di ace, Altini mette a terra, Allegretti manda fuori la battuta (12-14). Il Cesena ha energie per provarci, la Pavidea Steeltrade non vuole cedere. Chi avrà la meglio? Comincia Lorena Amasanti con un tris e poi completa l'opera Elena Donida che costringe all'errore Laura Altini e fa sorpasso (16-15). Time out della disperazione per Andrea Simoncelli. Donida ci prende gusto, mamma Marcella applaude, Simoncelli ci riprova. Non sia mai. Ancora Elena Donida, poi Caterina Errichiello, a ruota Debora Allegretti per il match ball. Spazio in regia per Veronica Vignola, Cesena ormai è alla frutta ed allora Elena Donida fa cin cin (25-20). Alt, fine dei giochi. Cesena ridimensionato, Pavidea Steeltrade sugli scudi. Tre a zero secco. Tutti in pizzeria. Da Piacenza arriva la sconfitta della Rebecchi. Pizza, birra, insalata e qualche fetta di crudo. Tanto per gradire. E festeggiare. Cameriere, champagne. E un grappino. La Pavidea Steeltrade sorride. Alla prossima. Sperando sia vittoria.
FRANCO BONATTI