venerdì 12 dicembre 2014

PAVIDEA STEELTRADE RIMONTA D'AUTORE

Pavidea Steeltrade, una rimonta d'autore. La vittoria ottenuta dalle fiorenzuolane contro il Csi Clai Imola è di quelle che lasciano in bocca il gusto più dolce. Ciarlini e compagne hanno trovato sul parquet del "Palamagni" un'altra serata di gloria, riuscendo a domare un avversario che si presentava nella pianura Padana con un biglietto da visita importante: terzo posto in classifica e morale alle stelle per i tre punti acchiappati contro l'Arbor Interclays di Reggio Emilia. Ed in effetti le romagnole di Luca Parlatini e Fabio Ghiselli la loro parte l'hanno fatta: ricezione solida e con percentuale di errori vicina allo zero, attacchi veloci e pesanti affidati a Valeria Taraborelli e Giulia Grillini, ordine e disciplina tattica. Requisiti che le fiorenzuolane di Davide Zanichelli e Corrado Longhi hanno dimostrato di non digerire del tutto soprattutto in un primo set giocato sotto tono e senza la giusta carica. Ma proprio quella prima frazione lasciata alle romagnole in modo piuttosto netto, è stata il confine tra passato e futuro, tra il buio e la luce. La presenza in panchina di Lisa Ambrosini è servita come il cacio sui maccheroni: l'opposto di Marostica ha saputo mettere a disposizione delle compagne carisma ed esperienza dando coraggio, spinta e fiducia. Una presenza importante che potrà venire utilissima anche in proiezione. La Pavidea Steeltrade, dopo quel set maledetto, ha cambiato marcia, ha giocato come sa fare ed i conti sono subito tornati. Quando le biancoblu trovano il bandolo della matassa, quando sotto il nastro bianco Allegretti, Donida ed Errichiello decidono di farsi giustizia, ogni avversario si trasforma da elefante in formica. Le cifre lo dimostrano: 25-15, 25-14, 25-14. Imola al tappeto, colpito e affondato. Tre punti fondamentali per la causa fiorenzuolana, primo perché fanno compiere un altro salto in classifica, secondo perché tolti ad una diretta concorrente nella corsa ai play offs. E l'esperienza insegna che i risultati e gli obiettivi si raggiungono vincendo gli scontri diretti. Insomma, una serata che se non proprio da Oscar, è stata da Leone d'Oro. Va bene così.
Ma adesso è già tempo di guardare avanti. Mancano ancora due turni prima di arrivare alla sosta natalizia e bisogna raccogliere il massimo per ritornare a respirare l'aria dell'alta classifica. Il calendario può dare una mano importante, se non decisiva. Anderlini Sassuolo e subito dopo l'Alkim Banca Cremasca sono formazioni ampiamente alla portata della Pavidea Steeltrade. Mettere in classifica sei punti darebbe una botta in alto a tutto e consentirebbe al tecnico Davide Zanichelli una gestione più tranquilla. Ma non corriamo troppo avanti. Un passo alla volta. Ed allora cominciamo dalla trasferta di sabato 13 dicembre al "Palapaganelli" di Sassuolo dove alle 18,00 Ciarlini e compagne incroceranno il loro destino con l'Anderlini Unicomstark. Una vecchia conoscenza per le fiorenzuolane che un paio di stagioni fa trovarono le ragazze guidate dal tecnico Roberta Maioli, dando vita a confronti interessantissimi. Le modenesi sono una formazione dalla età media piuttosto bassa, ma i talenti si sprecano. Cambi, Saccani, Venturelli e il libero classe 1997 Sara Borelli, sono giocatrici fondamentali per gli schemi tattici e hanno ampi margini di miglioramento. I risultati stentano ad arrivare, la classifica non è delle migliori, ma impegno e coraggio non mancano. Tra fiorenzuolane e modenesi ci sono in classifica undici punti e quintali di esperienza, ma sottovalutare l'impegno sarebbe molto pericoloso. Sarà un incontro molto particolare per Caterina Errichiello che proprio alla Anderlini Unicomstark ha trascorso anni fondamentali per la sua maturazione agonistica. Ma per gli "amarcord" ci sarà tempo. L'incontro sarà diretto da Giulio Cervellati e Domenico D'Amico di Bologna.
Il programma della nona giornata: Cesena Riv-Arbor Interclays Reggio Emilia, Sanda Volley Brugherio-Banca Lecchese Picco Lecco, Csi Clai Imola-Abo Offanengo, Anderlini Unicomstark Sassuolo-Pavidea Steeltrade Fiorenzuola (sabato 13 dicembre alle 18,00), Pallavolo Volta Mantovana-Easy Volley Desio, Gramsci Pool Volley Reggio Emilia-Ferrara nel Cuore, Alkim Banca Cremasca Crema-Libertas Volley Forlì.
FRANCO BONATTI