venerdì 19 dicembre 2014

PAVIDEA STEELTRADE vs ALKIM B.CA CREMASCA CR

Pavidea Steeltrade, quando la vittoria vale doppio. La trasferta di Sassuolo contro l'Anderlini Unicomstark , alla vigilia, aveva una notevole importanza, perché costituiva quell'esame di maturità tanto atteso e, finora, mai superato. Le modenesi, pur con una classifica non proprio esaltante ed un organico giovane, si stavano facendo apprezzare per la loro compattezza e rapidità sotto rete, armi capaci di azzerare evidenti differenze di esperienza e tecnica. Vincere a Sassuolo diventava quindi per le fiorenzuolane un appuntamento fondamentale per quantificare e programmare il futuro. E, questa volta, le ragazze di Davide Zanichelli e Corrado Longhi non hanno tradito, tornando in Valdarda con tre punti preziosissimi e strappati con una prova di grande spessore. Le biancoblu hanno avuto la solita ed ormai quasi cronica partenza a fari spenti, si sono perse in amnesie ed ingenuità cedendo strada alle modenesi, ma poi si sono ritrovate sotto la spinta di Lorena Amasanti e della "ex" Caterina Errichiello, finendo in scioltezza e gloria. Serata dai grandi significati che, se da un lato non cambia molto quanto a classifica, dall'altro innalza il morale e consente una gestione del futuro meno traumatica e frenetica. E così passa un po' in secondo piano anche l'ennesimo infortunio che, questa volta, ha colpito Giada Ciarlini: la sosta natalizia potrà favorire il completo recupero e, contemporaneamente, permettere a Veronica Vignola di ritagliarsi il suo spazio tra le elette. L'alzatrice salsese ha confermato al "Palapaganelli" di avere qualità e ampi margini di miglioramento, oltre ad una personalità di ottimo livello. Tanti sorrisi, quindi, in casa fiorenzuolana ed ora ci si attendono altre conferme per la definitiva consacrazione tra le "grandi" del girone.
Archiviato l'impegno sassuolese, arriva l'ultimo turno prima del rompete le righe natalizio: sabato 20 dicembre alle 20,30 scenderà al "Palamagni" l'Alkim Banca Cremasca di Crema, una compagine già nota al pubblico fiorenzuolano per avere partecipato al "Memorial Samantha Pini" disputatosi a settembre come prova generale prima del campionato. Le cremasche dei tecnici Verderio e Gandolfi vinsero il quadrangolare proprio contro le ragazze di Davide Zanichelli che, però, si presentarono all'atto finale senza Lorena Amasanti ed Elena Donida, facendo supporre che con la loro presenza avrebbero potuto ribaltare il punteggio. Sotto l'aspetto tecnico, le lombarde rappresentano un buon team che può dare fastidio a chiunque soprattutto in ritmo e potenza, ma va anche detto che le qualità e la compattezza delle fiorenzuolane costituiscono sempre le armi migliori con le quali potere cambiare il corso degli eventi. Incontro degli "amarcord" per Elena Donida che con l'Alkim ha conquistato il palcoscenico della B/2 e trovato parecchie amiche. In casa valdardese si confida nella dura legge del "Palamagni" per continuare la imbattibilità casalinga e conquistare un'altra vittoria che completi il filotto dei sogni. La gara sarà diretta da Andrea Clemente e Antonella Zaccaria di Parma.
Il programma della decima giornata di andata: Cesena Riv-Sanda Volley Brugherio, Banca Lecchese Picco-Pallavolo Volta Mantovana, Abo Offanengo-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Us Arbor Interclays Reggio Emilia-Anderlini Unicomstark Sassuolo, Ferrara nel Cuore-Easy Volley Desio, Pavidea Steeltrade-Alkim Banca Cremasca Crema (sabato 20 dicembre ore 20,30), Libertas Volley Forlì-Csi Clai Imola.
 FRANCO BONATTI