venerdì 16 gennaio 2015

PAVIDEA STEELTRADE - EASY VOLLEY DESIO


La Pavidea Steeltrade si è persa nella nebbia. La terz'ultima giornata del girone di andata doveva rappresentare una tappa fondamentale per la compagine fiorenzuolana. Tre vittorie consecutive, un morale decisamente in crescita, una classifica interessante, la zona play offs a portata di mano. E il calendario sembrava fatto apposta per dare continuità ai risultati e portare un altro scossone alla classifica. Insomma, dietro l'angolo si nascondeva il filotto dei sogni e un futuro dalle mille prospettive. Sulla carta tutto facile. Forse troppo. Il "Palavalle" di Volta Mantovana ha riportato tutti sulla terra. In riva al Mincio le ragazze di Davide Zanichelli hanno scritto una tra le loro pagine più brutte, tornando a casa con una sconfitta che fa male per il morale e fa malissimo per la classifica. Un team lombardo giovane, dinamico e pieno di motivazioni ha dato una lezione ad una formazione troppo lenta, senza carattere e probabilmente con la testa da un'altra parte. Risultato: tre a zero secco, tre punti importantissimi lasciati nella nebbiosa campagna mantovana, un futuro tutto da riscrivere. Le biancoblu sono uscite ridimensionate dalla "bomboniera" voltese dove si sono rivisti fantasmi, streghe ed avvoltoi. Ciarlini e compagne sono tornate ad essere preda di paure e timori, rovinando una serata che doveva essere tranquilla ed invece si è trasformata in un incubo. Quarto capitombolo stagionale senza alibi, né attenuanti e Pavidea Steeltrade troppo brutta per essere vera.
Punto e a capo. Per l'ennesima volta. Adesso l'imperativo è ripartire subito, dimostrare di avere un'anima. Si devono digerire in fretta panettoni, pandoro e torroni, vuotare i bicchieri, lasciare nel cassetto i biglietti per le vacanze e riprendersi la vera identità che certamente ha altri connotati. La squadra ha un potenziale ed una fisionomia ben precisa, ha mezzi e qualità giuste per puntare in alto, ma deve crederci. Cambiare atteggiamento. Perché il vero nemico sembra proprio essere il fattore psicologico. In altre occasioni la Pavidea Steeltrade ha saputo dare risposte convincenti, ripartendo dal fondo. Lo deve fare anche questa volta. Sabato 17 gennaio alle 20,30 si consuma il penultimo appuntamento del girone ascendente ed al "Palamagni" arriverà l'Easy Volley Desio forte di un 3-1 rifilato alla Libertas Forlì, ma con una classifica ancora piena di ombre. Le brianzole guidate dai tecnici  Luciano Villa e Benedetto Manera sono una vecchia conoscenza delle fiorenzuolane per avere partecipato a settembre al Memorial Samantha Pini nel quale mostrarono qualche limite di troppo. Da allora, le arancio-nere hanno comunque fatto qualche passo avanti soprattutto sotto l'aspetto agonistico e scenderanno in Valdarda con la consapevolezza di non avere niente da perdere. La Pavidea Steeltrade è avvisata. L'incontro sarà diretto da Alessandra Martinelli e Alessandro Sicco di Torino.
Il programma della giornata: Sanda Volley Brugherio-Gramsci Pool Volley Reggio Emilia, Abo Offanengo-Alkim Banca Cremasca, Arbor Interclays Reggio Emilia-Ferrara nel Cuore, Banca Lecchese Picco Lecco-Csi Clai Imola, Volley Cesena Riv-Anderlini Unicomstark Sassuolo, Libertas Forlì-Pallavolo Volta Mantovana, Pavidea Steeltrade Fiorenzuola-Easy Volley Desio (sabato 17 gennaio ore 20,30).
FRANCO BONATTI