martedì 17 febbraio 2015

PAVIDEA STEELTRADE-FERRARA NEL CUORE 3-1

PAVIDEA STEELTRADE-FERRARA NEL CUORE 3-1 (25-17, 25-19, 26-28, 25-13).
PAVIDEA STEELTRADE: Donida 18, Crotti 1, Boniotti 2, Amasanti 13, Errichiello 21, Guccione 7, Ciarlini 2, Fanelli, Ambrosini, Vignola, Allegretti 7, Musiari (L). All. Davide Zanichelli. II° all. Corrado Longhi.
FERRARA NEL CUORE: De Vivo, Corradini 1, Tamagnone 2, Caggio 3, Legnani 6, Tani, Cervellati 15, Rivaroli (L), Avanzi 1, Solmi 17, De Marchi, Canella 6.  All. Nicola Benini. II° all. Giovanni Del Torre.
ARBITRI: Alberto Bernardelli e Elena Nichetti di Cremona.
NOTE: ammoniti nel quarto set Laura Legnani e la panchina della Pavidea Steeltrade per proteste.
FIORENZUOLA D'ARDA (PC)-La Pavidea Steeltrade rialza la testa. Dopo due battute d'arresto consecutive arrivate al tie break, le fiorenzuolane sono tornate a vincere liquidando la "cenerentola" Ferrara nel Cuore al termine di quattro set combattuti ed interessanti. Le ragazze di Davide Zanichelli e Corrado Longhi hanno giocato sopra le righe tre set, andando a complicarsi la vita nella terza frazione gettata letteralmente alle ortiche ad un passo dal traguardo. Le estensi ci hanno messo tanta volontà, riuscendo anche a raccogliere qualche applauso, ma il divario tecnico era evidente e quando le padrone di casa hanno spinto al massimo, non c'è stata più partita.
La gara era scontata soltanto sulla carta, perché le ragazze di Nicola Benini e Giovanni Del Torre, non avendo nulla da perdere, avrebbero potuto mettere in difficoltà una Pavidea Steeltrade che non stava attraversando un periodo troppo luminoso quanto a gioco e risultati. La nebbia tiene lontano il grande pubblico, ma il "Palamagni" presenta un discreto colpo d'occhio. Punti che valgono triplo per il Ferrara nel Cuore, doppio per le fiorenzuolane. Davide Zanichelli non cambia assetto e sceglie Donida, Amasanti, Errichiello, Guccione, Ciarlini, Allegretti  e Musiari libero. L
a risposta estense è puntuale e si traduce in Cervellati, Avanzi, Caggio, Corradini, Solmi e Legnani. Barbara Tani e Giada Ciarlini vanno al lancio della monetina che favorisce le biancoblu estensi ed allora il primo pallone lo gioca Ilaria Caggio che trova la risposta immediata di Caterina Errichiello. Ghiaccio rotto e la Pavidea Steeltrade parte subito decisa a non lasciarsi intimorire dalle avversarie che tentano di restare a ruota affidandosi a Valentina Solmi e sperando in qualche disgrazia altrui. Fiorenzuolane di slancio con gli attacchi di Caterina Errichiello e Debora Allegretti che va a murare senza pietà Ilaria Caggio per il primo break (5-3). Gara che fila via senza intoppi, il divario tecnico è evidente e si concretizza su un lob di Elena Donida, un attacco fuori misura di Ilaria Caggio ed una ace da applausi di Donida che manda in crisi Valentina Avanzi. In tribuna c'è anche Giulio, il cane portafortuna di Elena Donida. Ferrara nel Cuore ci prova, la ricezione però fa un po' acqua e per la Pavidea Steeltrade non è difficile mettere a terra palloni importanti. Lorena Amasanti, Valentina Guccione e Elena Donida non hanno pietà e allargano la forbice (15-9). Errichiello firma il punto numero sedici con una bordata imprendibile che fa da preludio al time tecnico. Il pubblico accompagna ogni punto con applausi e grida di incitamento, Errichiello piazza una ace, Ciarlini ha una delle sue solite invenzioni, Solmi prova la replica (18-11). Vantaggio di sicurezza ed allora Zanichellli opera qualche avvicendamento: Vignola va al palleggio, Boniotti va a fare l'opposto, rubando la scena a Caterina Errichiello. Lorena Amasanti ci prende gusto e manda in castigo Francesca Canella, Elena Donida trova il servizio migliore e tocca a Anna Boniotti completare l'opera (21-12). Set velocissimo, estensi fuori budget, fiorenzuolane sul velluto. Debora Allegretti vuole regalarsi un po' di gloria e firma la ace del set ball, Ferrara nel Cuore non vuole crollare e ha una timida, ma efficace reazione che si quantifica in una schiacciata di Linda Cervellati che piega le mani a Michela Musiari e su una murata di Valentina Solmi su Lorena Amasanti (24-17). Due set ball annullati, ma è soltanto un falso allarme, perché Lorena Amasanti si fa subito perdonare puntando dito e mani su Valentina Rivaroli per il 25-17 in 22'.
Tre minuti per rifiatare e si riparte. Stesso copione, stessi ruoli. Pavidea Steeltrade che scappa decisa, Ferrara nel Cuore che deve inseguire. In tribuna si fanno già calcoli su quanto potrà durare la gara, in campo non c'è molta storia: Valentina Guccione va a murare Francesca Canella, Lorena Amasanti va di ace, Michela Musiari è in serata doc, Linda Cervellati sbaglia il servizio, Caterina Errichiello colpisce (7-2). Arrancano le estensi, corrono le fiorenzuolane. Il pubblico si diverte e applaude le invenzioni di Elena Donida e Caterina Errichiello che lascia a dieci punti Ferrara nel Cuore (13-3). Prova a dare la scossa Nicola Benini con un time out. Risultati scarsi, perché la gara continua a parlare fiorenzuolano. Solmi manda lungo, Errichiello sbaglia l'attacco, ma si rifà subito con una diagonale al bacio (19-11). Tutto facile ed allora la panchina di casa dà spazio anche a Maria Chiara Crotti che manda a rifiatare Lorena Amasanti. Valentina Guccione mette a terra, Caterina Errichiello fa lob ed una invasione di Valentina Solmi consegna il set ball alla Pavidea Steeltrade che ringrazia e mette in saccoccia. Ultime battute di un set senza troppa storia: Errichiello sbaglia la diagonale, ma il punto del 2-0 lo regala Linda Cervellati che forza troppo un attacco (25-19). Due set in 46', quasi un record. Tutto facile. Troppo. La Pavidea Steeltrade comincia ad illudersi di chiudere i conti in tempi stretti e commette un errore di presunzione. Terza frazione che sembra sorridere alle padrone di casa: Donida fa 4-1, Ferrara nel Cuore pasticcia sotto il nastro e Caterina Errrichiello fa ace sul "libero" Valentina Rivaroli  (8-2). Gara liscia come l'olio, estensi che fanno quello che possono, fiorenzuolane in scioltezza. Donida colpisce ancora, il cane Giulio scodinzola contento, mamma Marcella applaude. Linda Cervellati mette a terra, Zanichelli va con la staffetta Crotti-Amasanti e le padrone di casa tengono il vantaggio (16-12). La Pavidea Steeltrade insiste, Ferrara nel Cuore scivola a sei punti su un pallonetto di Debora Allegretti che sembra fare da preludio al trionfo. Ma qui succede l'imprevedibile: Anna Boniotti sbaglia il servizio, Maria Chiara Crotti entra nel tabellino, Linda Cervellati accorcia, Valentina Guccione manda fuori una murata su Linda Cervellati (22-19). Lorena Amasanti c'è e tocca ancora a Linda Cervellati regalare il match ball a Ciarlini e compagne (24-19). Ecco la svolta: Ferrara nel Cuore accelera, Pavidea Steeltrade rallenta. Parti invertite. Canella, ace di Cervellati, lungo di Errichiello. Patatrac. Frittata fatta (24-24). Adesso le estensi ci credono: Cervellati fa ace e sorpassa, Guccione pareggia, Errichiello fa controsorpasso, poi si fa murare da Laura Legnani che pareggia (26-26). Attimi palpitanti, Davide Zanichelli comincia ad agitarsi, Caterina Errichiello non trova la riga e una incertezza sotto il nastro su un attacco di Francesca Canella fa l'omelette (26-28). Incredulità, sgomento ed anche tanta rabbia serpeggia sulla panchina di casa. Poteva essere un terno secco ed invece è tutto da rifare.
Ma si va avanti. Confidando nella reazione. In tribuna qualcuno si lascia andare a cattivi pensieri. In campo la tensione sale. Arbitro un po' in confusione che va a mostrare il giallo a Laura Legnami per qualcosa che ha visto solo lui. Intanto si riparte. Estensi che tentano il colpo del kappaò, ma Elena Donida sale in cattedra e fa break opportuno e tonificante (7-5). Giada Ciarlini cade male sulla caviglia già infortunata e resta a terra per un paio di minuti. Un po' di ghiaccio, una fasciatura e tutto torna alla normalità. Paura passata. Caterina Errichiello tiene le distanze, Lorena Amasanti va a punto. La panchina fiorenzuolana è un po' in agitazione, l'arbitro perde un po' il self control e tira fuori il giallo. Par condicio servita. Il time tecnico rimette tutto a posto, mentre Linda Cervellati manda sotto il nastro il servizio. Errichiello, Donida e fuga Pavidea Steeltrade (13-8). Zanichelli chiama il time per dare fiato al gruppo prima dell'assalto decisivo. Elena Donida è in serata da Oscar e colpisce duro, poi ci pensa un attacco troppo potente di Francesca Canella a dare il colpo di grazia (16-9). Ferraresi quasi al tappeto, Pavidea Steeltrade ad un passo dal traguardo. Ma c'è ancora un po' di strada da percorrere. Errichiello mura Solmi, poi replica su Tamagnone, Allegretti rimanda al mittente una bordata di Valentina Solmi, Donida fa ace, Amasanti dice 23. Allegretti trova il servizio buono per il match ball che questa volta è quello buono: attacco troppo lungo di Linda Cervellati e triplice fischio (25-13). Giochi finiti. La Pavidea Steeltrade si prende tre punti, si riavvicina alla zona play offs, Ferrara nel Cuore resta ultimo. C'è molto da festeggiare. Vittoria, laurea di Debora Allegretti, San Valentino. Tutti in pizzeria. Attorno ad un tavolo si ragiona meglio. Birra, pizza, caffè e grappino. Si fanno le ore piccole. Si ride, si commenta, si ringrazia Pantalone. Fuori c'è Carnevale. Ogni scherzo vale. Un abbraccio, un passaggio in auto, un saluto. Anche questa è fatta. Col sorriso. E tre punti preziosi.
FRANCO BONATTI