domenica 6 dicembre 2015

PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA-LOGISTICA BIELLESE 3-1

PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA-LOGISTICA BIELLESE 3-1 (25-14, 22-25, 25-23, 25-21). PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA: Morelli 1, Hodzic, Vignola, Barbarini 17, Picco, Rocca, Guccione 17, Errichiello 12, Sotera 12, Pedemonte 14, Scalera, Testa (L), Riboni (L2). All. Giovanni Errichiello. Aiuto all. Max Dioni, Massimo Conti. LOGISTICA BIELLESE: Mo E. 5, Piccioni 1, Cavalieri S., Cavalieri M. 6, Guiotto 3, Rocci 26, Mo S. 13, Berra (L), Gigliotti, Baratella 1, Gaido, Ferraro, Gaito 5. All. Alberto Colombo. II° all. Michael Chauviere. ARBITRI: Davide Coppola e Carla Stretti di La Spezia. FIORENZUOLA D'ARDA (PC)-Pavidea Steeltrade, vittoria con brividi. Terzo successo consecutivo per le ragazze di Giovanni Errichiello che hanno superato l'ostacolo Logistica Biellese senza troppa gloria, ma hanno conquistato tre punti importanti per restare nella scia della alta classifica. Le biancorosse hanno cominciato in scioltezza giocando una buona pallavolo e tenendo a distanza le avversarie, ma strada facendo si sono smarrite, fino a restare preda di una Logistica Biellese che, al contrario, ha preso il ritmo giusto mettendo alle corde le fiorenzuolane. La differenza l'ha fatta il maggiore tasso tecnico della Pavidea Steeltrade, ma le piemontesi sono andate ad un passo dalla clamorosa impresa, sotto la spinta della trentanovenne Romana Giulia Rocci, onnipresente e capace di mettere a segno punti decisivi. Giovanni Errichiello non ha troppi problemi di formazione e va sul sicuro. In campo alla destra della tribuna vanno Vignola, Errichiello, Pedemonte, Sotera, Guccione e Alessia Testa, mentre Noemi Barbarini attende il suo turno; nella metà campo opposta, invece, la assenza della schiacciatrice Michela Bevilacqua costringe il tecnico Alberto Colombo a fare di necessità virtù. Le scelte cadono su Gigliotti, Marta Cavalieri, Baratella, Rocci, Berra e Stefania Mo, con il capitano Lara Guiotto in stand by. Sorteggio che va a premiare le fiorenzuolane che danno il via alla gara con Veronica Vignola ed il primo punto di Caterina Errichiello. Prende subito il ritmo migliore la Pavidea Steeltrade, determinata e armonica e non ci vuole molto per vedere la prima fuga della serata: Errichiello, Pedemonte ed una ace di Valentina Guccione significano il 7-2. Noemi Barbarini è precisa nelle chiusure a muro e se ne accorge anche Stefania Mo che perde il confronto sotto il nastro. Fiorenzuolane sciolte e dinamiche, piemontesi lente e poco incisive. Un quadretto significativo che tradotto in soldoni significa set a senso unico e messo in cifre suona come 14-6. Cambio in regia biancorossa: entra Margherita Rocca, esce Veronica Vignola, mentre in tribuna si fanno già pronostici e si scommette su quanto durerà la partita. In campo la gara va avanti con pochi sussulti, perchè le padrone di casa corrono e le biellesi camminano: Valentina Guccione è meglio dei cannoli siciliani e va a murare Stefania Mo portando lo score sul 19-9, Giovanni Errichiello cambia in mezzo togliendo Noemi Barbarini e dando un po' di gloria a Alice Morelli. Prova la timida reazione la Logistica Biellese, ma Silvia Pedemonte è in serata e va a mettere giù una doppietta d'autore che significa set ball (24-14). La trentasettenne di Voghera prova a fare filotto e chiudere la prima frazione, ma litiga con il servizio ed allora tocca ad Alice Morelli prendersi gloria, set ad applausi con una colossale murata su Romana Rocci (25-14). Facile, troppo. Infatti qualcosa cambia dalle parti del team di Colombo: l'intervallo muove energie e pensieri e le piemontesi cambiano marcia. Giovanni Errichiello cambia in regia e torna all'antico con Veronica Vignola, ma la gara, adesso, diventa più equilibrata ed incerta. Romana Rocci si ricorda di avere un passato in serie A e diventa assoluta protagonista. Prova a tenere alto il ritmo la Pavidea Steeltrade con Guccione e Pedemonte, risponde subito la Logistica Biellese che resta a ruota prima di piazzare lo sprint decisivo con Marta Cavalieri che va ad impattare e costringe Giovanni Errichiello al time out (22-22). Giulia Sotera si fa respingere l'attacco da Stefania Mo che sorpassa, Romana Rocci colpisce duro e marca il punto numero 25. Set che le biancorosse avrebbero dovuto e potuto gestire meglio e tutto da rifare. Psicologicamente diventa fondamentale vincere il terzo set e la Pavidea Steeltrade prova a mettere tutto in discesa, ma dietro le biellesi prendono tutto e riescono a frenare anche le iniziative di Caterina Errichiello che si prende un paio di murate da Romana Rocci. Punteggio in grande equlibrio, prima del break piemontese firmato da Eleonora Mo (4-8). Qualche cattivo pensiero si fa strada in tribuna, se ne accorgono Silvia Pedemonte e Noemi Barbarini che annullano il gap fermando gli attacchi di Stefania Mo e facendo tirare un sospiro di sollievo a Giovanni Errichiello (8-8). Tira e molla nel punteggio, Logistica Biellese che ci crede e tenta il colpo a sorpresa, ma Giulia Sotera trova lo spazio giusto per mettere a terra (13-12). Fugge improvvisamente la Pavidea Steeltrade che azzecca un paio di attacchi con Barbarini e Pedemonte e si porta sul 22-18. Fasi finali incertissime, perchè le biellesi hanno sette vite e rientrano in gioco con le sorelle Mo, ci pensa Caterina Errichiello a riportare scompiglio nella ricezione piemontese che alza bandiera bianca quando Valentina Guccione si arrabbia di brutto e scarica un proiettile archiviando il set (25-23). Si attende un finale tutto biancorosso, ma Guccione e compagne vogliono complicarsi la vita e danno troppo spazio alla Logistica Biellese: Caterina Errichiello caccia in rete la battuta, Eleonora Mo non perdona e il team di Colombo se ne va (5-8). Spallata biancorossa: Valentina Guccione fa doppietta, Caterina Errichiello va in muro su Romana Rocci e le fiorenzuolane tornano avanti (11-10). Gloria di breve durata: Marta Cavalieri e la solita Romana Rocci vanno al break che suggerisce alla panchina biancorossa il time (11-13). Punteggio sempre risicato, gara intensa e vibrante. I supporters arrivati da Biella incitano le nero-fucsia che vanno in vantaggio con Stefania Mo (14-15). Momenti decisivi: Noemi Barbarini pareggia, Giulia Sotera sorpassa Valentina Guccione consolida (18-16). Sembra crollare al tappeto la compagine piemontese quando Federica Baratella sbaglia la battuta e manda la Pavidea Steeltrade a "+4", ma c'è ancora spazio per il colpo di scena: Rocci cala un clamoroso tris e va a riprendere le biancorosse (21-21). Tutto torna in gioco, la Logistica ha energie sufficienti per provare a portare tutti al tie break, ma non la pensa così Valentina Guccione che fa un vero capolavoro su un attacco della scatenata Romana Rocci, ridando coraggio alle compagne. Silvia Pedemonte va a prendersi gloria e break puntando Jessica Berra, le piemontesi vanno in tilt e toppano dando semaforo verde a Giulia Sotera che suona la sirena (25-21). Pavidea Steeltrade brutta, ma vincente. Sospiri di sollievo e tre punti per restare al terzo posto e scavarsi un solco alle spalle. Il dopo partita è un film di quarta visione: commenti, una chiacchierata con parenti ed amici venuti da lontano, una webbata veloce. Poi il gran finale in pizzeria. La fame è tanta, si va giù pesante: salumi, patatine, cotolette, insalata di mare, un tiramisù diviso in due, qualche pizza, birra a volontà. A tirare la riga ci pensa Pantalone. E' Natale. Ci sta. Con tanti auguri. FRANCO BONATTI