martedì 8 dicembre 2015

PAVIDEA STEELTRADE NON CONVINCENTE...MA VINCENTE

Pavidea Steeltrade brutta, ma vincente. La gara casalinga contro la matricola Logistica Biellese non ha mostrato il volto migliore delle fiorenzuolane che si sono espresse sotto tono e hanno anche rischiato grosso. Eppure la partenza di Guccione e compagne era di quelle da dieci e lode: manovra veloce, pochi errori, concentrazione al massimo e attacchi pesantissimi che hanno risolto il set in una manciata di minuti. Fu vera gloria? No, perchè improvvisamente qualcosa si è inceppato, la luce si è spenta, il ritmo è calato e le piemontesi si sono messe a correre, spinte dalla trentanovenne Romana Giulia Rocci efficacissima sotto rete e capace di procurare danni. La Pavidea Steeltrade ha avuto la forza di stringere i denti e restare in piedi, sudando freddo, facendosi riprendere tre volte, ma dando alla fine il colpo di coda. La differenza l'hanno fatta il tasso tecnico e il collettivo, perchè se le piemontesi hanno trovato in Romana Rocci e Stefania Mo i punti di riferimento, le ragazze di Giovanni Errichiello sono andate oltre, mettendo in evidenza un quartetto d'autore composto da Barbarini, Sotera, Pedemonte e Guccione che ha tenuto in piedi la baracca. Caterina Errichiello ha avuto pane per i suoi denti e non ha trovato troppa gloria, frenata dal muro eretto dalle biellesi, ma ha fatto leva sulle qualità tecniche meritandosi nickel. Tre punti importantissimi per restare ancorate alla zona spareggi, tenere nel mirino Ambrovit Garlasco e Arredo Frigo Makhymo e scavare un solco profondo sulla quarta in classifica. Due settimane alla sosta natalizia e due gare di diversa interpretazione che potranno significare parecchio in chiave classifica. Avversari di opposta caratura e con motivazioni differenti, perchè se Iglina Albisola ha l'acqua alla gola, la capolista Arredo Frigo Makhymo di Acqui Terme mette in riga tutte le avversarie confermandosi compagine solida e piena di carattere. Un passo alla volta, cercando di raccogliere il massimo per costringere chi sta davanti a non frenare. Si comincia sabato 12 dicembre con il viaggio ad Albisola Superiore dove alle 21,00 la Pavidea Steeltrade sarà opposta alla neopromossa Iglina, formazione che non sta vivendo una prima parte di campionato troppo felice. Le liguri hanno messo in carniere otto punti che non fanno dormire troppo tranquilli i tecnici Paolo Repetto e Roberto Lavagna. La sconfitta subita sette giorni fa nello scontro diretto per la salvezza contro il Manital Canavese ha complicato programmi e progetti, ma è evidente che nessuno vuole arrendersi. Le savonesi sanno tirare fuori motivazioni e carattere quando di fronte hanno compagini di alto livello e un risultato roboante contro la Pavidea Steeltrade darebbe corpo a speranze e sogni. Guccione e compagne dovranno rimuovere dalla mente il recentissimo passato e tornare a giocare come sanno per non correre altri rischi inutili. La delicata gara del palazzetto "La Massa" sarà diretta da Ambra Fallarini e Emanuele Grieco di Novara. Il programma della nona giornata di andata: Iglina Albisola-Pavidea Steeltrade (sabto 12 dicembre alle 21,00), Junior Volley Avbc Casale Monferrato-Ambrovit Volley 2001 Garlasco, Lilliput Settimo Torinese-Normac Avb Genova, Logistica Biellese-Dkc Volley Galliate, Serteco School Volley Genova-Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, Adolescere Rivanazzano-Colombo Impresa Certosa Pavia, Pavic Romagnano Sesia-Manital Canavese Volley Ivrea. FRANCO BONATTI