giovedì 25 febbraio 2016

LA VITTORIA PIU' BELLA IN UNA SERATA PERFETTA

La vittoria più bella in una serata perfetta. Il successo arrivato contro la capolista Ambrovit Volley 2001 Garlasco, ha il sapore di una vera e propria impresa: riuscire a vincere una gara intensa, equilibrata, imprevedibile dopo essere stati sotto due set a zero contro una squadra solida, potente sotto il nastro e precisa nelle ricezioni, è come scalare il K2 a mani nude. E la Pavidea Steeltrade il tetto del mondo l'ha scalato con cuore, coraggio e motivazioni. In un Palamagni da bolgia dantesca, le ragazze di Giovanni Errichiello si sono regalate qualcosa di importante per immediato e futuro. Una vittoria frutto di quella voglia di vincere non sempre trovata, ma venuta fuori nel momento più importante del campionato e contro l'avversario più difficile. L'Ambrovit Garlasco ha dimostrato di non essere in testa alla classifica per caso e ha messo sul piatto della bilancia una Lucia Cagnoni da altro pianeta, ma ha dovuto inchinarsi ad una squadra eccezionale che ha risposto per le rime, mettendo in evidenza una grande organizzazione di gioco e, soprattutto, una ricezione da sballo sotto la guida di una Alessia Testa da premio Oscar. La caduta degli dei, anzi delle regine. E' stata la gara più bella degli ultimi tre anni, giocata davanti ad un pubblico che ha fatto la sua parte fino in fondo, risultando determinante per arrivare alla vittoria. Alla vigilia si era detto che sarebbe andato benissimo anche un punto, perchè il Garlasco metteva paura sulla scia di risultati importanti, invece ne sono arrivati due e del tutto meritati. Le pavesi di Stefano Mattioli si sono rivelate un po' troppo Cagnoni dipendenti, visto che fino a quando la banda prelevata a giugno dalla Florens Vigevano ha avuto le idee chiare, scaricando potenza e adrenalina, tutto è filato via senza intoppi. Poi, quando nel terzo set lucidità ed idee hanno cominciato a vacillare, per Cozzi e compagne sono cominciati i guai. Ed è stato a quel punto che è venuto fuori il carattere di una Pavidea Steeltrade che ha alzato il ritmo, chiuso ogni corridoio e aprendo i rubinetti sotto il nastro. I risultati si sono visti subito e sono stati da urlo: terzo set vinto a quindici ed un quarto addirittura a quattordici. Una mazzata per le lombarde, una molla per le fiorenzuolane che hanno completato l'opera sfatando anche il tabù del tie break. Più di così. E c'è da scommettere che i due punti presi alla corazzata Garlasco diventeranno fondamentali nello sprint decisivo verso i play offs: primo perchè hanno fatto capire alle avversarie che la Pavidea Steeltrade c'è, secondo perchè possono alzare di parecchio il livello della autostima, aspetto non trascurabile. Stop. Festeggiamenti finiti. Si torna sulla terra. Bisogna battere il ferro finchè è caldo e proseguire su questa strada che porta molto lontano. Doppio turno casalingo che ha portato cinque punti, ma adesso è già arrivato il momento di guardare avanti. Sabato 27 febbraio alle 21,00, Guccione e compagne sono attese da un altro scontro dove i punti valgono triplo. A cercare di frenare il cammino delle fiorenzuolane sarà il Dkc Galliate, salito quarto posto della classifica e reduce dalla "passeggiata" di Ivrea. Le novaresi sono in crescita e hanno qualità che, se in una prima parte di stagione sono rimaste nascoste, adesso stanno venendo fuori con gli interessi. Le ragazze di Igor Galimberti e Massimo Bernini sono cinque lunghezze sotto le fiorenzuolane e sul rettangolo di casa sanno esaltarsi, facendo leva sul centrale Sara Borin e sfruttando le qualità di Elisa Bruscagin, alla quinta stagione in Piemonte. Avversario che si gioca tutto e non sarà certamente malleabile. Occhi aperti. Il confronto del Palasport di via Mazzini sarà diretto da Alessandro Macor e Andrea Loria di Torino. Il programma della quarta di ritorno: Dkc Galliate-Pavidea Steeltrade Fiorenzuola (sabato 27 febbraio ore 21,00), Normac Avb Genova-Ambrovit Volley 2001 Garlasco, Junior Volley Avbc Casale Monferrato-Impianti Termoidraulici Colombo Certosa Pavese, Lilliput Settimo Torinese-Manital Canavese Volley Ivrea, Logistica Biellese-Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, Adolescere Rivanazzano-Serteco School Volley Genova, Ascensori Iglina Albisola Superiore-Pavic Romagnano Sesia. FRANCO BONATTI