giovedì 11 febbraio 2016

Pavidea Steeltrade Fiorenzuola-Impresa Colombo Certosa Pavese

L'affermazione di un "addetto ai lavori" trova immediati riscontri nella realtà. Il giro di boa di metà stagione ha fatto capire subito che i giochi sono ancora aperti e tutto può succedere. La sessione invernale del "mercato" ha cambiato alcuni scenari, modificato strategie ed anche motivazioni: la classifica resta sempre corta, gli avversari giocano con il coltello tra i denti e le sorprese sono all'ordine del giorno. Uno scenario che finisce per coinvolgere anche la Pavidea Steeltrade, chiamata ormai da qualche settimana a difendere il terzo posto, ultimo treno utile per staccare il pass verso gli spareggi di metà maggio. La prima giornata del girone di ritorno ha portato soltanto un punto nelle casse biancorosse: la trasferta in casa del Manital Canavese di Ivrea si è conclusa con un'altra sconfitta al tie break, ormai diventato quasi una maledizione. Eppure la gara in terra piemontese sembrava potesse portare molto di più, perchè la partenza di Guccione e compagne è stata da Formula Uno. Gioco dinamico e squadra tonica, avversario incapace di tenere il ritmo e set sigillato quasi a mani basse. Poi qualcosa non ha più funzionato, gli equilibri hanno preso un'altra direzione, il Manital ha cambiato marcia e lo scenario è cambiato. Risultato fin troppo scontato: Pavidea Steeltrade superata di slancio da un avversario che strada facendo ha trovato entusiasmo e capacità, mettendo un sigillo sulla vittoria finale. Le fiorenzuolane hanno avuto il classico moto di orgoglio, rimettendo in piedi la baracca con un quarto set giocato con maggiore ordine e determinazione, ma nel set corto le eporediesi hanno trovato lo scatto decisivo per conquistare una vittoria importante per il loro futuro stagionale. Una sconfitta che va a complicare un po' il cammino biancorosso, perchè dietro la corsa al terzo posto si è fatta avvincente e sempre più incerta: la Pavic Romagnano è andata in sorpasso sulla Normac Genova, raggiunta anche dal redivivo Galliate ed ora è diventata la più seria candidata a contendere alla Pavidea Steeltrade la terza piazza. I campionati si vincono negli scontri diretti dove i punti valgono doppio e saranno quindi i prossimi faccia a faccia contro Normac, Galliate e Pavic a segnare il cammino delle ragazze di Giovanni Errichiello. Insomma, c'è ancora molto da leggere, scrivere, guardare e commentare. Per fortuna.La gara di Ivrea ha segnato il ritorno in campo di Alyssa Hodzic ad un anno dall'infortunio al ginocchio destro e sette mesi dopo l'operazione al legamento crociato: un paio di minuti sul finire del primo set, pochi palloni giocati, tanta voglia di ritrovare fiducia e spirito. La schiacciatrice italo croata potrà diventare importante in un finale di stagione che si annuncia al cardiopalma, come potrà diventare determinante l'apporto del "centrale" Lara Micheletti, arrivata in biancorosso a gennaio e in grado di alzare il livello di esperienza in uno tra i reparti più solidi e forti del girone. Stop. Punto e a capo. Obiettivo: dimenticare in fretta gli errori di Ivrea. Sabato 13 febbraio arriva il primo dei due turni casalinghi consecutivi dai quali la Pavidea Steeltrade deve raccogliere il massimo. Sul rettangolo del Palamagni sarà di scena la Impresa Colombo di Certosa Pavese, formazione neopromossa composta da Under 18 che finora ha raccolto soltanto un punto e quattro set, ma che sta cominciando ad imparare la categoria, gioca senza pressioni e fa leva sul "niente da perdere" riuscendo anche a combinare qualcosa di buono. In casa fiorenzuolana nessuno vuole sentire parlare di risultato già in cassaforte, perchè dietro a gare del genere, dove i valori tecnici sono molto differenti, si nascondono le insidie maggiori. Massima attenzione e livello di concentrazione altissimo, per non correre rischi inutili.La gara sarò diretta da Antonella Zaccaria e Corrado Lombardi di Parma.Il programma del secondo turno di ritorno: Pavidea Steeltrade Fiorenzuola-Impresa Colombo Certosa Pavese (sabato 13 febbraio ore 20,30), Logistica Biellese-Iglina Ascensori Albisola Superiore, Ambrovit Volley 2001 Garlasco-Manital Canavese Volley Ivrea, Junior Avbc Casale Monferrato-Adolescere Rivanazzano, Dkc Volley Galliate-Serteco School Volley Genova, Normac Avb Genova-Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, Lilliput Pallavolo Settimo Torinese-Pavic Romagnano Sesia.FRANCO BONATTI