mercoledì 30 marzo 2016

PAVIDEA STEELTADE ALLO SPRINT FINALE

Pavidea Steeltrade allo sprint finale. Messa alle spalle la sosta pasquale, riparte il campionato di B/2 per vivere l'ultimo, intenso e decisivo mese. Le fiorenzuolane di Giovanni Errichiello sono andate alla settimana di pausa con il terzo posto in tasca, ma il gruppo delle altre pretendenti ad un posto al sole resta compatto e prontissimo a approfittare degli errori altrui. La vittoria arrivata nella casa casalinga contro il Lilliput di Settimo Torinese, ha portato tre punti alla classifica, ma non ha cancellato le perplessità che la Pavidea Steeltrade si sta portando appresso da qualche tempo. Guccione e compagne stanno prendendosi troppi rischi spesso inutili e non riescono più ad essere autoritarie come qualche tempo fa. Involuzione nel gioco, fragilità psicologica e quella paura di sbagliare che non porta mai lontano, sono le caratteristiche del presente biancorosso al quale bisogna cercare di porre rimedio per non fare svanire i sogni. Anche contro un Lilliput giovane, ma dinamico, la Pavidea Steeltrade ha sofferto e rischiato anche di affondare sbagliando troppo e facendosi prendere dalla frenesia nei momenti decisivi. Il secondo set è stato la chiave di volta di una gara imprevedibile e tiratissima: Guccione e compagne hanno saputo rimediare ad una situazione che stava diventando pericolosissima, il Lilliput non ha avuto la freddezza di chiudere il set e portarsi sul due a zero e tutto è tornato in gioco. Barbarini, Guccione e Sotera hanno trovato lucidità al momento giusto e hanno fatto leva sulla loro esperienza agonistica, riportando a galla la barca. Da quella seconda frazione vinta allo sprint, la Pavidea Steeltrade ha ritrovato un po' di spirito e orgoglio, ma è evidente che per arrivare agli spareggi di metà maggio, ci vorranno altri ritmi e mentalità. Tre punti arrivati a fagiolo, perchè il Dkc Galliate dietro gira a mille ed ha anche il vantaggio di avere un calendario più favorevole ed il quoziente set migliore che, in caso di arrivo alla pari, fa la differenza. Classifica interessante e sempre molto corta che non aiuta certo le biancorosse sotto l'aspetto psicologico, perchè sentirsi addosso la pressione avversaria, in questo periodo della stagione, può essere pericoloso. Si riparte, quindi, con la Pavidea Steeltrade chiamata ad una trasferta insidiosissima dalla quale potranno arrivare significative risposte. Sabato 2 aprile alle 21,00, le biancorosse saranno di scena sul parquet del Palasarselli di Biella ospiti di una Logistica Biellese che si trova al nono posto della classifica, cinque punti sopra la zona retrocessione. Il team piemontese è solido, tenace e armonico, tre caratteristiche messe in evidenza anche nella gara di andata, quando le ragazze di Alberto Colombo e Michael Chauviere seppero mettere in grande apprensione le fiorenzuolane facendo leva sulle qualità della quarantenne Romana Rocci e di un muro duro da abbattere. Da tenere d'occhio soprattutto la ventottenne "banda" russa Svetlana Safronova, arrivata in Piemonte nella campagna trasferimenti di gennaio e già diventata un insostituibile punto di riferimento per le nero-fucsia guidate dal capitano Lara Guiotto. Un motivo in più per considerare quello del Palasarselli un appuntamento fondamentale per il cammino della Pavidea Steeltrade che in trasferta non ha quasi mai incantato. L'incontro sarà diretto da Matteo Modena di Alessandria e Alberto Frison di Vercelli Il programma del turno numero ventuno: Logistica Biellese-Pavidea Steeltrade Fiorenzuola (sabato 2 aprile ore 21,00), Junior Volley Avbc Casale Monferrato-Normac Avb Genova, Lilliput Settimo Torinese-Dkc Volley Galliate (posticipata al12 aprile) , Adolescere Rivanazzano-Ambrovit 2001 Garlasco, Serteco School Volley Genova-Termoidraulica Colombo Certosa Pavese, Pavic Romagnano Sesia-Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, Iglina Albisola Superiore-Manital Canavese Volley Ivrea. FRANCO BONATTI