giovedì 14 aprile 2016

IMPREVISTA ED IMPREVEDIBILE

Imprevista ed imprevedibile. Bastano due parole per spiegare la sconfitta subita dalla Pavidea Steeltrade contro la Iglina Albisola. Una serata decisamente storta, piena di dubbi ed anche misteri con la quale le ragazze di Giovanni Errichiello si sono complicate moltissimo il loro futuro stagionale. Quella che, almeno sulla carta, avrebbe dovuto essere una gara relativamente tranquilla dalla quale ricavare punti decisivi per la corsa i play offs, ha invece finito per trasformarsi in un incubo. Guccione e compagne sono apparse fin dal primo pallone poco reattive, abuliche e confusionarie, hanno sbagliato quasi tutto e prestato il fianco agli attacchi di un sestetto ligure che ha preso subito la situazione di petto, diventando assoluto protagonista. Primi due set inguardabili per una Pavidea Steeltrade che ha saputo tirare fuori l'orgoglio e le qualità troppo tardi, finendo per consumare energie psicofisiche ed arrivando al set corto senza forza. Da come si erano messe le cose, il punto raccattato può strappare qualche sorriso, ma è evidente che alla fine dei conti il piccolissimo passo avanti serve a poco. Il terzo posto, per adesso, è ancora salvo, ma Dkc Galliate e Normac Genova hanno coltelli affilatissimi tra i denti e sembrano avere idee più chiare e maggiori energie. Poche le note positive, concentratesi soprattutto nella reazione, peraltro troppo frenetica e confusa, arrivata nel terzo e quarto set, molte le note stonate alle quali il tecnico Giovanni Errichiello ha cercato di porre rimedio mescolando le carte, moltissimi, a conti fatti, i rimpianti. Cosa sia passato nella mente delle biancorosse durante i primi due set, resterà uno dei misteri della serata e, certamente, diventerà oggetto di riflessioni e spiegazioni. Perchè sarebbe un peccato gettare via un campionato per una notte di follia e, quindi, devono arrivare necessariamente risposte. Punto e a capo. Si va avanti, sperando che la sconfitta sia servita a qualcosa. Sabato 16 aprile alle 21,00 Guccione e compagne affronteranno la trasferta di Borgosesia dove, probabilmente si deciderà il loro campionato. Sul parquet del "Loro Piana", la Pavidea Steeltrade dovrà vedersela con il Pavic Romagnano Sesia, formazione che dopo il terno secco subito a Ivrea, si è allontanata irrimediabilmente dalla zona play offs, restando comunque un avversario da prendere con le molle, soprattutto per le motivazioni che sa offrire sul rettangolo di casa. Incontro di difficoltà estrema per le fiorenzuolane che non possono sbagliare niente. A dirigere la gara sono stati chiamati Lucia Grassi e Roberto Giusto di Torino. Il programma del turno numero ventitre: Pavic Romagnano Sesia-Pavidea Steeltrade (sabato 16 aprile ore 21,00), Lilliput Settimo Torinese-Junior Avbc Casale Monferrato, Serteco Volley School Genova-Normac Avb Genova, Adolescere Rivanazano-Dkc Volley Galliate, Ascensori Iglina Albisola-Ambrovit 2001 Garlasco, Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme-Termoidraulica Colombo Certosa Pavese, Logistica Biellese-Manital Canavese Volley Ivrea. FRANCO BONATTI