venerdì 22 aprile 2016

GIU DAL TRENO PLAY OFFS

Pavidea Steeltrade giù dal treno play offs. La seconda sconfitta consecutiva ha avuto effetti importanti sulla classifica delle biancorosse di Giovanni Errichiello. Il tie break lasciato in riva al Sesia, associato alla vittoria del Dkc Galliate nella trasferta di Rivanazzano, ha invertito i ruoli nella parte alta della graduatoria ed adesso sono le novaresi ad accomodarsi sull'ultima poltrona utile per accedere agli spareggi di metà maggio. Una amara conseguenza di una situazione che, da qualche settimana, vede le fiorenzuolane pagare dazio sia dal lato fisico che sotto l'aspetto mentale. Contro un Pavic Romagnano che aveva ormai poco da chiedere alla classifica ed a digiuno di vittorie da quattro turni, Guccione e compagne non hanno saputo dare continuità alla loro serata, riuscendo soltanto in alcuni momenti a tirare fuori tutto quel potenziale che in altre circostanze ha fatto la differenza. Il Pavic ha fatto la sua parte, spinto da un pubblico modello finale di Champions e dalla coppia Golini-Simonetta che ha saputo trovare spazi e mettere a terra palloni decisivi. L'essere costretti a vincere per tenere il ritmo e respingere l'attacco del Galliate, ha finito per portare in casa biancorossa troppa frenesia e quella paura di sbagliare con la quale non si va mai troppo lontano. Due punti raccolti nelle ultime due partite contro i sei messi in classifica dal Dkc Galliate, sono lo specchio di un presente dai diversi colori e, allo stesso tempo, indicano quanto la Pavidea Steeltrade sia in un periodo di estrema difficoltà che si quantifica nell'avere gettato alle ortiche in poche settimane il vantaggio di cinque punti messo da parte con tanto sudore e impegno. Mancano ancora tre turni al termine della regular season e la aritmetica non ha ancora fatto valere i suoi diritti, ma il calendario non è del tutto favorevole Guccione e compagne che dovranno ancora affrontare la trasferta di Acqui Terme contro la attuale capolista Arredo Frigo Makhymo. Classifica sgranata con le biancorosse quarte ad una lunghezza dal Galliate e con due punti di vantaggio sul redivivo Normac Genova che può rappresentare una nuova insidia sul cammino delle fiorenzuolane. Le liguri hanno un finale di stagione relativamente meno ostico e hanno mezzi adatti per tentare l'attacco alla zona verde, compiendo quella impresa che avrebbe del clamoroso. Fin qui il passato da mettere nel cassetto dei ricordi e guardare avanti. Sabato 23 aprile alle 20,30, la Pavidea Steeltrade tornerà al "Palamagni" per affrontare il Serteco School Volley Genova, compagine che si sta dibattendo nei bassifondi della classifica a tre lunghezze dalla salvezza. Genovesi che sono reduci dalla sconfitta al quinto set nel derby e non possono più concedersi distrazioni. Una gara dalla valenza inestimabile per la quale sono stati designati Stefano Bosio e Alessandro Falavigna di Modena. Il programma della terz'ultima giornata: Pavidea Steeltrade-Serteco School Volley Genova (sabato 23 aprile ore 20,30), Junior Volley Avbc Casale Monferrato-Logistica Biellese, Normac Avb Genova-Adolescere Rivanazzano, Dkc Volley Galliate-Ascensori Iglina Albisola, Ambrovit 2001 Garlasco-Lilliput Settimo Torinese, Manital Canavese Ivrea-Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, Termoidraulica Colombo Certosa Pavese-Pavic Romagnano Sesia. FRANCO BONATTI