mercoledì 4 maggio 2016

BYE BYE PLAY OFFS

Pavidea Steeltrade, bye bye play offs. Il terzo "cappotto" esterno stagionale arrivato dal taraflex di Acqui Terme, ha firmato la definitiva condanna delle biancorosse di Giovanni Errichiello che non hanno più nemmeno il conforto delle cifre. Il successo pieno del Dkc Galliate contro il Pavic Romagnano Sesia, ha portato il gap tra fiorenzuolane e novaresi a cinque punti che, ad un turno dal termine, mettono la parola fine alle speranze. D'altra parte già alla vigilia, la gara in casa della capolista era vista come un ostacolo insormontabile per una squadra in difficoltà come la Pavidea Steeltrade, però anche i più pessimisti qualche piccola chances la lasciavano, ricercandola soprattutto nella sfera emotiva che, spesso, vale più di un discorso tecnico. La flebile speranza è finita subito sotto i colpi di un Arredo Frigo Makhymo determinatissimo e deciso a non rischiare nulla. Le "verdi" di Ivano Marenco hanno alzato il ritmo fino dal primo pallone, tirando botte incredibili sulle diagonali e coprendo con ordine sotto rete. Guccione e compagne, in questo contesto, hanno potuto fare poco, riuscendo solo nella seconda frazione a tenere vivo l'incontro. Sempre sotto e costrette ad inseguire, le biancorosse sono finite in riserva dopo nemmeno metà gara e gli schemi sono saltati. Novanta minuti di gioco, per una resa definitiva che fa tanta rabbia e delusione. Terzo posto tenuto in mano saldamente per tre quarti di stagione, un vantaggio arrivato anche a cinque punti, poi in un paio di mesi il calo verticale e l'inevitabile caduta finale cominciata con la sconfitta casalinga arrivata al tie break contro la Iglina Albisola il nove aprile, che ha fatto crollare il castello di carte costruito con tanta pazienza. Peccato, perchè la squadra aveva qualità interessanti ed era inserita in un contesto agonistico certamente molto più abbordabile di quello della scorsa stagione. Sarebbe, forse, bastata un po' di attenzione in più in certe partite e, anche, maggiore determinazione per arrivare alla meta, ma probabilmente era destino finisse così. Complimenti al Dkc Galliate che ha coronato un inseguimento con caparbietà e giocando una ottima pallavolo, arrivando per il secondo anno consecutivo a staccare il pass spareggi. Alla Pavidea Steeltrade restano la soddisfazione del filotto di cinque successi consecutivi e la vittoria contro l'Ambrovit 2001 Garlasco in una serata da Oscar. Giochi finiti, quindi, ed allora la gara casalinga di sabato sette maggio diventa una semplice passerella con i saluti di rito. All'ultimo atto stagionale parteciperà l'Adolescere Rivanazzano, compagine da tempo retrocessa nel campionato regionale e già con la mente rivolta all'immediato futuro. La formazione guidata dai tecnici Claudio Bravuzzo e Lorenzo Mussi ha interpretato la stagione con grande entusiasmo, mettendo in mostra anche qualche buona individualità ed ha chiuso la sua esperienza nella categoria nazionale a testa alta e con la coscienza a posto. Nove punti, ventiquattro set vinti e settantuno persi, sono le cifre che accompagnano le pavesi a giocare l'ultima gara sul parquet del "Palamagni". Pronostico da "fissa", per i saluti ci sta. La gara sarà diretta da Giuseppe D'Alù di Bologna e Cesare Mazzotta di Brindisi. Il programma dell'ultimo turno: Pavidea Steeltrade-Adolescere Rivanazzano (sabato sette maggio ore 21,00), Lilliput Settimo Torinese-Logistica Biellese, Manital Canavese Ivrea-Termoidraulica Colombo Certosa Pavese, Normac Avb Genova-Ascensori Iglina Albisola Superiore, Ambrovit 2001 Garlasco-Serteco Voley School Genova, Dkc Galliate-Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, Junior Volley Avbc Casale Monferrato-Pavic Romagnano Sesia. FRANCO BONATTI