mercoledì 22 giugno 2016

FRANCESCA ERMOLI

La B/2 l'ha già assaggiata. Con la Termoidraulica Colombo di Certosa Pavese. Un assaggio veloce. Un boccone già digerito. Ma gustoso. Francesca Ermoli, diciannove anni il prossimo 8 novembre, , ha ancora in bocca il sapore di quella esperienza nelle categorie nazionali. La prima, dopo un paio di stagioni in serie C. E allora ha deciso di continuare sulla stessa strada. Con una maglia diversa. L'opposto milanese ha scelto la Pallavolo Fiorenzuola. Tanta roba. La B/2 la vedrà da una finestra più grande, il panorama sarà decisamente più limpido. Tutto fa brodo per crescere e migliorarsi. E poi troverà Roberto Marini che l'aiuterà nel suo cammino. Una guida forte, sicura. Che la può portare lontano. "Ho scelto Fiorenzuola-spiega il nuovo opposto biancorosso-perchè mi è sembrata subito una bella realtà che mi darà la possibilità concreta di crescere e ha obiettivi importanti da raggiungere nella imminente stagione agonistica". -Troverai ad allenarti Roberto Marini che sa lavorare benissimo su una "rosa" giovane-. "Certamente ci sarà da lavorare parecchio, ma in fin dei conti si migliora allenandosi e lui penso possa essere il tecnico giusto per crescere nei fondamentali. E poi devo dire che tutto il suo staff mi sembra molto preparato e questo mi riempie di soddisfazione". -Sarà una squadra con molte novità. E' un aspetto che ti incuriosisce?- "Le ragazze con le quali mi sono allenata fino ad ora mi sembrano forti e motivate. In palestra si è creato subito un ottimo clima e questo è un aspetto molto positivo. Io ho qualche anno in meno e quindi potrò imparare molto anche da loro". -La esperienza con la maglia della Certosa Pavia, cosa ti ha lasciato? "A Pavia ho trascorso due anni bellissimi e ho trovato anche persone squisite. Ho potuto giocare in una categoria nazionale e credo di avere imparato molto". -Raccogli l'eredità lasciata da Caterina Errichiello, andata a giocare in A/2 a Chieri. Ti senti un po' emozionata?- "Caterina, certamente, è stato un punto di riferimento molto importante per tutta squadra. Mi ricordo che durante la gara contro la Pavidea Steeltrade, ci mise in grande difficoltà con i suoi attacchi potentissimi. Penso che avrò una bella responsabilità. Da parte mia, darò sicuramente il massimo per non farla rimpiangere e ripagare la fiducia che mi è stata data dalla società". FRANCO BONATTI