domenica 16 ottobre 2016

PALENI CASAZZA - PAVIDEA FIORENZUOLA 3-1

(23-25 25-21 25-22 25-17) Casazza : Savoldi 5, Milesi NE, Carsana NE, Suardi NE, Grigis 5, Dall'Asen 9, Berera 20, Signorelli 7, Colombi (L), Trapletti 10, Canevali 18. All. Mikusova. Fiorenzuola : Donida 13, Cattaneo 13, Premoli NE, Messaggi NE, Tosi 9, Riboni NE, Ermoli NE, Coti Zelati (L), Morelli, Sfogliano 7, Vignola, Hodzic 19, Scapuzzi 1. All. Marini. Disco rosso per la formazione piacentina a Casazza. Contro la Neo promossa Paleni, le ragazze di Marini giocano un buon primo set ma poi si devono arrendere alle bordate di Berera e Canevali. Ci provano nel 3. set le piacentine a ribaltare le sorti del match ma le modeste percentuali in ricezione e la difficoltà di mettere la palla in terra impediscono una rimonta che sembrava possibile e premiano le locali brave a crescere nel corso match e chiudere in un quarto set condotto con autorità guidate da Colombi che non sbaglia un colpo in ricezione. Primo Set : Dopo un inizio equilibrato con qualche errore di troppo da entrambe le parti, scappa la Pavidea grazie a due muri perentori di Hodzic. Tosi martella da posto 4 e fiorenzuolane che volano 9-4. Reazione Casazza grazie alla battuta di Canevali che piazza 2 ace e Donida che fatica a passare. 10-10. Qualche errore di troppo in regia dove a Vignola vengono fischiate 3 infrazioni di "doppia" in palleggio. 17-16 avanti le locali al time out tecnico. Cattaneo in fast e Tosi con una pipe suonano la carica e grazie a un paio di errori delle ragazze di casa Pavidea che vola 23-17. Blackout piacentino e Casazza torna 23 pari ma una battuta sbagliata e un attacco supersonico di Donida consegnano il set alle piacentine. 25-23 Secondo Set : Equilibrio fino al 5-5 poi break delle bergamasche favorito dai troppi errori-punto delle piacentine. Reazione ospite grazie a Hodzic e Cattaneo che ricucioni parzialmente lo strappo 9-12. Marini prova il cambio in regia con l'inserimento di Scapuzzi per Vignola ma il muro di Canevali e Berera è letale per Tosi che non trova più lo spazio per passare. Vola 19-13 la formazione di casa. Reazione rabbiosa piacentina guidata da Donida e Hodzic. Un paio di muri consecutivi di Sfogliano riavvicinano le biancorosse 21-19. Ma il finale è tutto della Berera che piazza due muri a Donida e piazza il pallonetto vincente che sancisce il 25-21. Terzo Set : Iniziano bene le ragazze di Marini e con un ace di Scapuzzi e un paio di missili terra aria di Hodzic scappano 6-3. Continuano le difficoltà per Tosi di mettere palla a terra e le bergamasche riprendono fiducia e guidate da Colombi che in ricezione e in difesa non sbaglia un colpo ribaltano il set portandosi avanti 16-13 al time out. Donida ci prova con le unghie e piazza 4 attacchi vincenti che portano a contatto le due formazioni 23-22. Ma il finale è ancora bergamasco con Trapletti che da seconda linea fa male e chiude 25-22. Quarto set : Rientrata Vignola in cabina di regia, le piacentine provano a reagire per portare la partita al tie break ma anche in questo set nonostante una partenza incoraggiante, avanti 5-2 con due ace di Sfogliano, subiscono la reazione delle padroni di casa che si riportano sotto. Hodzic è in palla e sfonda da posto 2. 15-15. Nonostante un paio di belle fast di Cattaneo, il finale è amaro per le biancorosse con Donida e Tosi murate a ripetizione e Casazza che vola a vincere 25-17. Bergamasche che meritano il successo in virtù di percentuali migliori in tutti i fondamentali. Piacentine che dovranno lavorare in settimana per colmare alcune lacune evidenziate in grassetto da questa partita, dalla ricezione assolutamente rivedibile, alla regia che deve salire di qualità e all'attacco da posto 4 oggi un po' il tallone d'Achille delle biancorosse. La squadra è molto giovane e ci sta che in trasferta si patisca un pochino ambiente, palestra e emozione ma da sabato prossimo ci aspettiamo una reazione d'orgoglio, tra le mura amiche, contro un Brembo capace di battere la corazzata Offanengo 3-1.