domenica 30 ottobre 2016

SERTECO GE - PAVIDEA FIOENZUOLA 3-0 (26-24 28-26 25-21

Serteco GE : Stasi 6, De Marco 3, Perata (L), Montedoro NE, Mwetu 2, Mukay NE, Bernabè NE, Villa, Caporaso 9, Rossi 10, Fontana 6, Talamazzi 20, Poggi NE, Pilato NE. All.Spirito. Pavidea Fiorenzuola : Donida 5, Cattaneo 12, Premoli NE, Messaggi NE, Tosi 12, Riboni NE, Ermoli, Coti Zelati (L), Morelli 1, Sfogliano 5, Vignola 2, Hodzic 13, Scapuzzi 1. All.Marini Una brutta battuta d'arresto per la Pavidea al cospetto di una non irresistibile Serteco che ha però gettato sul campo più cuore delle ragazze di Marini che hanno dilapidato importanti vantaggi sia nel primo che nel secondo set. Una sconfitta che deve far riflettere perchè ora la classifica, seppure dopo solo 3 giornate, inizia a essere pesante per le valdardesi che nel prossimo turno dovranno affronatare la corazzata Offanengo che oggi ha vinto il derby con Marudo 3-0 senza neanche dannarsi troppo l'anima. PRIMO SET : L'inizio è tutto di marca biancorossa con le ragazze di Marini che sfruttano un paio di errori in ricezione di Perata e scappano 9-2 con Hodzic a tratti dominante. Un clamoroso errore del tavolo che regala un punto alle padrone di casa innesca un po' di nervosismo tra le ragazze di Marini (a nulla sono valse le proteste dei dirigenti fiorenzuolani) e Sereco che si rifà sotto ma un ace di Cattaneo e un attacco vincente di Tosi riportano avanti le piacentine 14-9. Qui sale in cattedra la Talamazzi che realizza 4 punti consecutivi martellando da posto 4 senza pietà. Emergono limiti tecnici in ricezione per le biancorosse e ne approfitta la Serteco riportandosi in aprità a 16. Due ace consecutivi di Hodzic e un muro di Cattaneo portano avanti la Pavidea 22-18 ma il finale è amaro per le ragazze di Marini che dilapidano il vantaggio con alcuni errori clamorosi. Si va 24 pari ma un attacco vincente di Talamazzi e un muro su Donida sanciscono il 26-24 per le genovesi. SECONDO SET : L'equilibrio regna sovrano per tutto il set, si va al primo time out tecnico con la Serteco avanti 8-7 ma la Tosi reagisce a un momento di appannamento e riporta le sue avanti fino al secondo time out che si chiude con le fiorenzuolane avanti 17-16. Finale al cardiopalma ed è ancora Serena Tosi a stampare un bel muro a uno firmando il 23-22 x la Pavidea. Un ace ancora di Tosi e set point per le biancorosse ma la Talamazzi lo cancella con un diagonale chirurgico. Altro set point sul 26-25 e stavolta è un primo tempo di Caporaso a spegnere l'urlo di gioia delle valdardesi. Un errore di Donida dà la chance di chiudere il set alle genovesi che non la sprecano e chiudono 28-26. TERZO SET : dopo la mazzata nel morale per 'aver perso due set ai vantaggi le biancorosse provano ad allungare il match ma il morale delle ragazze di casa è alle stelle e la Talamzzi nel terzo diventa un vero incubo martellando da tutte le posizioni.Sono addirittura 8 i suoi attacchi vincenti nel set che è sempre condotto dalla Serteco. C'è un tentativo di riavvicinamento grazie a Cattaneo che è l'ultima ad arrendersi, si arriva fino al 20-23 ma sono ancora due errori delle piacentine a decretare il 25-21 finale. Marini dovrà lavorare tanto in settimana sul morale delle ragazze uscite davvero a testa bassa dal rettangolo di Genova, consce di aver sprecato un'occasione unica di far punti. E' mancato quel killer instinct nelle fasi cruciali dei set e sembrava che le ragazze di casa avessero più determinazione nel difendere e nel non voler far cadere la palla. Una dote che non si compra al supermercato ma deve uscire da ognuno delle ragazze che devono mettersi al servizio delle compagne e giocare da squadra.