domenica 27 novembre 2016

PAVIDEA FIORENZUOLA - PICCO LECCO 3-0 (25-15 25-16 25-19)

PAVIDEA FIORENZUOLA - PICCO LECCO 3-0 (25-15 25-16 25-19) Fiorenzuola: Donida 13, Cattaneo 12, Premoli ne, Messaggi ne, Tosi 6, Riboni ne, Ermoli ne, Coti Zelati (L), Morelli ne, Sfogliano 8, Vignola 3, Hodzic 14, Scapuzzi ne. All. Marini. Lecco: Boscolo 4, Lancini 6, Pastrengo (L), Ferrario 6, Mazzaro 6, Perego 5, Losa 1, Moreschi ne, Maggi ne, Asiaghi ne, Quartarella, Ulaj ne. All. Borgnolo. La più bella Pavidea dell'anno batte la seconda forza del Campionato, surclassandola in tutti i fondamentali ottenendo una vittoria insperata, anche per questo dal sapore dolce come miele d'acacia. Al limite della perfezione in ricezione, efficaci in battuta e soprattutto feroci nel difendere ogni palla le biancorosse hanno condotto il match dal primo punto senza mai mollare la presa. E anche quando Lecco, nel terzo set, ha provato a rialzare la testa, le ragazze di Marini non hanno perso la lucidità necessaria per ricucire lo strappo e dare l'ultima spallata, decisiva, per chiudere il match. PRIMO SET : parte bene la Pavidea con un ace di Sfogliano e con Alisa Hodzic efficace da posto 2. 8-4 per le biancorosse al primo timeout tecnico. Ma al rientro in campo Fiorenzuola continua a scappare trascinata dai muri di Gaia Sfogliano e dalle bordate di Donida e Hodzic. 18-9 al secondo timeout e coach ospite che prova il cambio in regia. Ma non si ferma la valanga biancorossa che travolge Lecco e chiude 25-15 con un errore in battuta della Mazzaro. SECONDO SET : altra partenza sprint per le padrone di casa che scappano grazie a 2 muri da altezze vertiginose di Hodzic e a Cattaneo che in fast è immarcabile x le ospiti. 8-6 al primo stop. Provano le lombarde a rimanere agganciate al set con Mazzaro che firma due attacchi vincenti da posto 4. Donida ricaccia indietro le lecchesi ergendosi a protagonista in questo finale di set e al secondo timeout Fiorenzuola è avanti 18-13. La ricezione ospite è un disastro e ne approfittano le padrone di casa con l'allungo decisivo chiudendo il set 25-16 grazie all'ennesimo errore in battuta stavolta di Arianna Lancini. TERZO SET : Lecco prova a rientrare in partita e ad inizio set prova a scappare con i muri di Ferrario. Regna equilibrio in questa fase è al primo stop tecnico Lecco avanti 8-7. È' qui che le ospiti producono il massimo sforzo e si portano avanti 14-9 dando l'impressione di poter riaprire il match ma non hanno fatto i conti con la voglia di vincere delle biancorosse che hanno una reazione veemente e piazzano un parziale 9-1 e si riportano avanti 18-15 con Donida e Cattaneo sugli scudi. 19 pari con un vincente di Mazzaro ma a quel punto si spegne la luce per Lecco e il finale è solo biancorosso. Ace di Vignola (ottima prova la sua), muro di Donida e due vincenti di Sfogliano : game, set and match per la Pavidea. 25-19. Con questa voglia di lottare e di non mollare mai, la Pavidea potrà togliersi tante soddisfazioni ma dovrà mettere in campo la stessa determinazione anche in trasferta dove sta soffrendo troppo e nelle prossime giornate contro avversarie dirette per la salvezza i punti varranno doppio. L'iniezione di fiducia con la vittoria di oggi dovrà essere la benzina per accelerare e piazzare lo sprint decisivo nel finale del girone d'andata .