domenica 4 dicembre 2016

BRACCO PRO PATRIA MILANO - PAVIDEA FIORENZUOLA 1-3 (22-25 19-25 25-23 13-25)

BRACCO PRO PATRIA MILANO - PAVIDEA FIORENZUOLA 1-3 (22-25 19-25 25-23 13-25) Pro Patria : Lazzari 4, Chiesurin, De Marzi 4, Mantovani 1, Scarpa, Rocca NE, Giobbe 15, Omoruyi 12, Travo NE, Macrina 19, Bassani NE, Sollazzo (L), Cingari. All. Parlatini. Fiorenzuola : Donida 14, Cattaneo 17, Premoli NE, Messaggi 4, Tosi 7, Riboni NE, Ermoli NE, Coti Zelati (L), Morelli, Sfogliano 6, Vignola 3, Hodzic 15, Scapuzzi 1. All. Marini Seconda vittoria consecutiva per le ragazze di patron Bargazzi che espugnano il campo della Pro Patria con qualche sofferenza di troppo, regalando un set, ma chiudendo il quarto con autorevolezza e senza lasciare spiragli di rimonta alla giovane, promettente compagine milanese. Assenze per entrambe le formazioni : tra le padrone di casa è out per un brutto infortunio al polso Caterina Bassani, bomber principe della squadra mentre tra le ospiti ferme ai box Francesca Ermoli, Martina Riboni e Elisa Premoli. Hodzic è in campo nonostante la frattura al pollice della mano destra. 1.SET : Inizio molto equilibrato dove gli errori superano i vincenti. L'importanza della posta in palio probabilmente limita il bel gioco e al primo timeout tecnico il tabellone vede le padrone di casa avanti 8-7. Break delle ragazze di Marini grazie a qualche errore di troppo della Omoruyi e punteggio che segna 15-10 per Donida e compagne. Macrina suona la carica e da posto 4 è una sentanza. 16-16. Nel finale è Donida che con astuzia usa il muro avversario e riporta avanti Fiorenzuola 20-16. Finale palpitante che si chiude con un errore della Macrina e set vinto dalla Pavidea 25-22. 2.SET : Dopo il solito inizio prudente ed equilibrato 4-4, Marina Cattaneo prende per mano le compagne e a suon di muri e di fast vincenti opera il break che permette alle fiorenzuolane di issarsi sul 16-7. Hodzic, nonostante l'infortunio, è letale da prima e seconda linea e nell'unico momento di appannamento del set entra con la sua verve Glenda Messaggi al posto di una Tosi spenta e con due punti di potenza e precisione riporta la Pavidea avanti 21-15. Un ace di Scapuzzi (molto positiva la sua prova al servizio) porta al set point che viene sfruttato dalle biancorosse che obbligano Macrina a forzare e sbagliare. 25-19. 3.SET : Forse convinte di avere già il match in tasca le piacentine tirano il freno a mano e le ragazze di casa invece producono il massimo sforzo per rientrare in partita. Trascinate da Giobbe e Macrina la Pro Patria scappa fino a 13-9. Tosi dà segni di vita e con due punti consecutivi riporta le sue sotto. Donida firma il 15 pari. Risale in cattedra Macrina con 2 ace e Pro Patria ancora avanti di 4 lunghezze 19-15. Due punti di Hodzic, un ace di Vignola e un paio di errori della squadra di casa e Fiorenzuola che si trova davanti per la prima volta nel set 22-21. Un ace con l'aiuto del nastro di Lazzari e due punti di Omoruyi fanno impazzire il folto pubblico di casa che salta con un interminabile applauso il punto finale del set della Omoruyi. 25-23. 4.SET : Splendida dimostrazione di forza delle ragazze di Marini che nel 4. set partono a mille e lanciano un segnale inequivocabile alle avversarie. Cattaneo è inarrestabile in prima linea e Pavidea che vola 13-5. Hodzic dopo un set non all'altezza ritorna a martellare con continuità e Donida è sempre molto efficace nel lavorare palle sporche. Vola 20-12 la Pavidea, c'è spazio ancora per Glenda Messaggi che firma un altro bel punto che porta al match point. Una invasione di Lazzari chiude la sfida 25-13 per le fiorenzuolane. Non la miglior Pavidea dell'anno ma oggi i tre punti erano l'unica cosa che contava e sono state brave le biancorosse a portare a casa una vittoria da 3 punti che le porta in una posizione molto più tranquilla in classifica in virtù delle sconfitte di Marudo, Sanda, Bergamo e Cremona. Sabato prossimo contro la Normac ci vorrà di più, le ragazze lo sanno ma ora il morale è alle stelle e siamo convinti che sabato sarà una partita tutta da gustare.