lunedì 19 dicembre 2016

Esperia Cremona- Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 1-3

Esperia Cremona- Pavidea Fiorenzuola 1-3 (25-19 9-25 18-25 13-25) Cremona : Radovanovic NE, Bulla 5, Cattivelli (L), Baldini, D'Este 11, Zorzella 8, Zanoni NE, Somenzi, Miglioli 12, Curiazio, Tonna, Boffi 13. All.Finali. Fiorenzuola : Donida 18, Cattaneo 15, Premoli NE, Messaggi, Tosi 16, Riboni NE, Ermoli NE, Coti Zelati (L), Morelli 5, Sfogliano NE, Vignola 2, Hodzic 14, Scapuzzi. All. Marini. Non si ferma più questa Pavidea Ardavolley che centra il quarto successo consecutivo (quinto in 6 giornate) e si impone a Cremona 3-1 con autorità. Ma l'inizio è stato shock per le biancorosse probabilmente scese in campo con un approccio sbagliato, quasi svogliato. E ci sono volute le urla di Coach Marini dalla panchina per svegliare la squadra che poi dal secondo set ha ingranato la marcia giusta e non ha più lasciato chance alle padrone di casa guadagnando altri 3 punti che permettono di avvicinare in classifica Brembo e, soprattutto, di mettere tanto spazio tra sè e le ultime 4 in classifica. Primo Set : le ragazze di Marini partono malissimo e in un amen si ritrovano sotto 5-0 con la D'Este che in battuta mette in crisi la ricezione piacentina. Timida reazione biancorossa ma una Cremona determinata e i troppi errori di Donida e compagne portano l'Esperia avanti 13-5. Alisa Hodzic prova a cambiare l'inerzia del match con due punti consecutivi da posto 2, ma la ricezione è balbettante, la difesa nulla e Cremona ne approfitta per volare 23-13. Due ace di Veronica Vignola e due muri firmati Cattaneo e Hodzic riportano sotto la Pavidea che però deve soccombere 25-19 con un attacco in rete di Donida. Secondo Set : Marini è infuriato e scuote le sue ragazze. Il secondo set è un monologo biancorosso. Entra in partita Serena Tosi, in ombra come tutte le compgne nel primo set, e in battuta crea il vuoto. Donida è superlativa in attacco e in difesa e finalmente comincia a funzionare il muro con Cattaneo e Hodzic a dettar legge. 8-3 al primo timeout tecnico. Al termine di uno scambio bellissimo Tosi mette a terra un attacco in "pipe" meraviglioso e affossa le speranze di rimonta di Cremona. 16-7 al secondo timeout. Non si ferma la Pavidea che affonda i colpi variando il fronte d'attacco. E' un fiume in piena che travolge le padrone di casa e Elena Donida firma il 25-9 che chiude il set. Terzo Set : Dopo un inzio equilibrato (5-5) il break a favore delle piacentine che indirizza il set. E' sempre il servizio di Tosi che scardina la ricezione cremonese e Donida delizia il pubblico con un paio di tocchi da "beacher" da applausi. Vola 14-5 la Pavidea con un'altra "Pipe" di Tosi. Anche Alice Morelli si iscrive al match e con un bel muro a uno sulla Zorzella porta le compagne sul 18-9. Finale altalenante ma sempre sotto controllo delle biancorosse che vanno al set point con un ace di Cattaneo e chiudono grazie all'ennesimo errore di Miglioli. Quarto Set : Con il morale alle stelle per la bella rimonta le Marini's Girls volano a inizio set e ipotecano immediatamente la vittoria finale. 5-0 con un ace di Morelli e una fast vincente di Cattaneo, che ha iniziato con uno sguardo truce ma ha finito elargendo sorrisi. La Boffi prova col cuore a scuotere le compagne ma la Pavidea ora è un fiume in piena e travolge le avversarie. 16-8 al timeout. Coti Zelati difende ogni palla come fosse l'ultima e trascina le compagne, Donida mostra una varietà di colpi da far invidia a chiunque e Hodzic con la battuta in salto fa male. 20-10 e scorrono già i titoli di coda. La Miglioli firma gli ultimi punti per la sua squadra, poi il finale è tutto di Marina Cattaneo che con due primi tempi da altezze siderali chiude la partita. 25-13. Sarà un Natale sereno in casa biancorossa grazie a questo finale di Girone d'andata molto positivo che ha ridato una giusta dimensione alla classifica delle ragazze di Patron Bargazzi. C'è ancora tanto lavoro da fare e i margini di miglioramento sono ancora ampi, ma la strada intrapresa sembra quella giusta per poter togliersi altre soddisfazioni in un Campionato difficile e equilibrato come questo. Alla ripresa ospite delle biancorosse la Foppapedretti Bergamo, una selezione di giovanissime dal talento sconfinato ma con tutti i difetti delle teenager. Ci vorrà tanta pazienza e tanta difesa ma ripartendo dagli ultimi 3 set di Cremona si può sperare in un 2017 positivo e ricco di soddisfazioni per questa Pavidea ArdaVolley.